7 modi per attingere al tuo vero target

Pensaci bene: sai chi è il tuo target?

La maggior parte dei marketer vorrebbe rispondere con un sonoro “Sì!” o “Certo!”. Sfortunatamente, molte marche lottano quando arriva il momento di definire esattamente chi stanno cercando di raggiungere.

Il risultato? Una strategia di marketing che è disordinata e un pubblico che non è esattamente impegnato.

Qui ci sono alcuni spunti di riflessione per chi cerca di far crescere la propria presenza online sotto forma di follower o vendite. Più di un terzo della popolazione mondiale è attiva sui social media. Nel frattempo, si prevede che le vendite dell’e-commerce supereranno i 500 miliardi di dollari entro il 2020 e sono in aumento di anno in anno.

Mentre questi numeri segnalano quante opportunità hanno i marchi moderni di acquisire seguaci e clienti, ci indicano anche quanto sia dura la concorrenza per i marketer. Questo è esattamente il motivo per cui affinare il proprio pubblico di riferimento dovrebbe essere una priorità assoluta per i marchi in cerca di una strategia di marketing veramente efficace.

Perché il tuo pubblico di riferimento è importante

I marchi vivono e muoiono in base a quanto bene conoscono il loro pubblico. Quando si ha un forte polso sul proprio pubblico di riferimento e sui suoi bisogni, il compito del marketing diventa esponenzialmente più facile.

Arby’s è un esempio lampante di un marchio che è riuscito a trovare la propria voce e ad attrarre un seguito dedicato nonostante sia in un mercato affollato. I loro contenuti nerd ricevono un sacco di amore dai loro oltre 3 milioni di follower su Facebook e continui complimenti su come il loro team di marketing stia uccidendo.

Che tu sia a caccia di clienti o di “likes”, sapere come parlare la lingua del tuo pubblico è fondamentale. Per cominciare, un pubblico ben definito influenza i seguenti aspetti del tuo business:

  • I tipi di contenuti che crei e dove li distribuisci
  • La voce del tuo brand e il tono dei tuoi messaggi di marketing
  • I luoghi dove passerai più tempo a cercare nuovi contatti

Il più grande errore che i brand fanno quando cercano di attrarre nuovi contatti e follower è quello di gettare una rete troppo ampia. Quando si cerca di fare appello a tutti, nessuno vince. I tuoi messaggi di marketing e i tuoi contenuti sembrano generici e diventi un’altra faccia nella folla.

Invece, i marketer dovrebbero sforzarsi di scavare nel loro pubblico target, ritagliandosi nicchie specifiche e sottoinsiemi di clienti invece di adottare un approccio a taglia unica. Quei marketer che hanno paura di diventare troppo specifici con il loro target dovrebbero considerare come prodotti e marchi apparentemente fuori dal comune riescono ancora ad accumulare enormi basi di clienti e numeri di follower.

Per esempio, marchi come oVertone hanno fatto un lavoro magistrale nel ritagliarsi la loro nicchia. Rivolgendosi ai millennials con foto audaci, inviate dai follower e post giocosi, il loro seguito è desideroso e impegnato nonostante sia un attore “minore” nell’industria della bellezza:

Pensiamo anche a come marchi come Barkbox abbiano accumulato ben oltre 1,4 milioni di follower su Instagram e 2,7 milioni di fan su Facebook nonostante vendano un prodotto estremamente di nicchia. Seriamente. Una scatola di abbonamento per cani potrebbe sembrare ridicola sulla carta, ma la dedizione del loro seguito non mente.

A prescindere da ciò che il tuo marchio dice o vende, il tuo pubblico di riferimento è là fuori. Detto questo, è tua responsabilità trovarlo e capire cosa lo fa scattare.

Per individuare il tuo pubblico non deve essere come cercare un ago in un pagliaio. Infatti, qui di seguito abbiamo suddiviso i passi più importanti per delineare il tuo pubblico e connetterti con lui.

Definire il tuo cliente ideale

Per capire com’è il tuo pubblico di riferimento, iniziamo con un’altra domanda: com’è il tuo cliente ideale?

Se sei nella fase di progettazione del tuo prossimo prodotto o hai già un seguito, probabilmente hai una buona idea del tuo cliente ideale. In altre parole, qual è il tipo di persona a cui il tuo business si rivolge? Chi sono le persone per cui il tuo prodotto è stato costruito?

Fattori da considerare quando definisci il tuo cliente ideale includono:

  • Demografici come età, sesso, reddito e posizione
  • Dove bazzicano online e quali tipi di contenuti consumano (pensa: su quali siti sociali passano più tempo, quali blog leggono, quali canali YouTube guardano, ecc.)
  • I dolori e i problemi che affrontano giorno per giorno

La risposta varia da azienda a azienda. Forse il tuo cliente ideale è una donna millenaria che cerca di avviare un’attività. Forse sono famiglie della classe media che cercano di tenere più soldi in tasca. Una volta che hai capito questi punti, puoi iniziare ad elaborare il piano di gioco di come commercializzerai questi specifici personaggi.

Disegnare un quadro del tuo cliente ideale può sembrare un esercizio astratto. Tuttavia, capire questi punti rende la prospezione e il marketing molto più facile. Questo vale sia che stiamo parlando di un nuovo post sul blog, di un tweet o anche di una pubblicità su Facebook.

Svolgi il ruolo di risolutore di problemi

Il tuo marchio dovrebbe riempire una sorta di vuoto nella vita dei tuoi clienti ideali. Basare il tuo marketing sulla soluzione dei problemi del tuo pubblico ed entrare in empatia con i loro punti deboli è il modo migliore per far crescere il tuo business.

Prendiamo la meta. Lo strumento di social scheduling di Sprout aiuta il nostro pubblico di imprenditori e marketer che vogliono risparmiare tempo e diventare più organizzati. Capiamo il mal di testa che comporta il destreggiarsi tra più account sociali e la soluzione di Sprout è specificamente progettata per alleviare questi punti dolenti.

Calendario mensile di pubblicazione di Sprout Social

Vedi come funziona?

Solvere problemi specifici porta ad attrarre un seguito specifico. Specialmente se ci sono dei punti dolenti che i tuoi concorrenti non riescono a risolvere, hai l’opportunità di intervenire ed essere un salvatore per il tuo pubblico di riferimento.

Naturalmente, non puoi risolvere i problemi del tuo pubblico o determinare come puoi stare in piedi tra i tuoi concorrenti finché non hai fatto i tuoi compiti. Fortunatamente, la ricerca dei dolori e dei dettagli del tuo pubblico di riferimento è probabilmente più facile che mai, data la varietà di modi in cui i marchi possono interagire con i seguaci e i clienti.

Sfrutta i social media

Se vuoi sapere di cosa parla il tuo pubblico di riferimento in tempo reale, non c’è posto migliore dei social media per scoprirlo. Dai trending topics ai tipi di contenuti che stanno ottenendo più “mi piace” e condivisioni, puoi vedere a colpo d’occhio cosa c’è nella mente dei tuoi clienti.

Per esempio, analizzare gli hashtag è una pratica utile per cercare di imparare di più sul tuo cliente ideale. Captare le discussioni di tendenza, i dibattiti o i nuovi avvenimenti vi offre l’opportunità di entrare a far parte della conversazione.

Capire dove si trova la maggior parte del vostro pubblico target sui social vi permette di sapere anche dove spendere la maggior parte dei vostri sforzi di marketing. Dopo tutto, alcuni marchi si concentrano esclusivamente su Facebook mentre altri prosperano su Instagram e Pinterest. Marchi come LuLuLemon riescono a dominare assolutamente Pinterest con oltre 2 milioni di follower perché è lì che il loro pubblico, focalizzato sulla moda, bazzica.

LuLuLemon ha un enorme seguito su Pinterest grazie a quanto bene conoscono il loro pubblico di riferimento

Fai le domande giuste

Non trascurare il potere delle domande. Chiedere al tuo pubblico di riferimento può portare a intuizioni che potrebbero influenzare la tua strategia di marketing o la direzione del tuo business in generale.

Come bonus aggiuntivo, fare domande segnala il tuo marchio come una sorta di aiuto. Quando mostri che ti preoccupi dei tuoi clienti e del tuo settore, ti distingui come una sorta di “bravo ragazzo” rispetto ai tuoi concorrenti che potrebbero non essere così attenti.

Se hai già un seguito sui social o una lista di email, postare domande come parte delle tue campagne è una cosa ovvia. Le domande portano a conversazioni e coinvolgimento, che a loro volta portano a una migliore comprensione del tuo pubblico di riferimento.

#SproutChat su Twitter

Un altro luogo brillante per cercare insight sul pubblico è Quora. Rispondendo voi stessi alle domande o guardando le domande esistenti sul vostro settore, Quora è un tesoro di informazioni.

Quora è un ottimo posto per conoscere il vostro pubblico di riferimento

Capire le analisi del vostro pubblico

Il bisogno di un marketing guidato dai dati non può essere sopravvalutato. Tenere d’occhio le tue analisi ti impedisce di fare supposizioni sui tuoi prodotti, sui tuoi contenuti e sulla tua strategia di marketing complessiva.

I marketer dovrebbero dare la priorità a Google Analytics, oltre alle loro analisi sociali, per individuare quanto bene i loro contenuti stiano cliccando sul loro pubblico di riferimento. I dati importanti da tenere a mente sono:

  • Quali sono i canali che attirano più traffico e clienti (PPC, social media, SEO, ecc.).)
  • Quali sono i contenuti più popolari per il tuo pubblico di riferimento (post più condivisi sui social, i post del blog che raccolgono più traffico)
  • Quali pagine del tuo sito passano più tempo e non rimbalzano

Sprout Social Facebook analytics report
Ripercorrendo questi punti, puoi creare una strategia di contenuti che enfatizzi i tuoi punti di forza agli occhi del tuo target.

Condurre un’analisi competitiva

Capire come puoi distinguerti tra i tuoi concorrenti significa condurre un’analisi competitiva. L’obiettivo di questa analisi non è quello di giocare a fare l’imitatore della concorrenza, ma piuttosto capire quali sono i punti deboli su cui puoi capitalizzare.

Fai una lista di altri marchi che competono per l’attenzione del tuo target e valuta le seguenti domande:

  • Quanto spesso i tuoi concorrenti pubblicano e condividono contenuti?
  • Quali punti dei loro prodotti e servizi stanno enfatizzando nel loro marketing? Il prezzo? Facilità d’uso? Stile?
  • Come si colloca la loro strategia di contenuti rispetto alla tua? Forte presenza sui social? Stanno facendo pubblicità?
  • Qual è il tono del loro marchio? Spensierato? No-nonsense?

Inoltre, strumenti come BuzzSumo possono fornire approfondimenti più specifici come i contenuti più popolari della tua concorrenza.

BuzzSumo è ottimo per analizzare i contenuti della concorrenza

Ancora una volta, l’analisi della concorrenza ha lo scopo di scoprire modi per te di rendere il tuo marketing e la tua messaggistica qualcosa fuori dal comune.

Non fare supposizioni

Per chiudere il cerchio della nostra lista, ricorda che attrarre il tuo pubblico di riferimento significa capirlo sia personalmente che con i numeri. In poche parole, una combinazione di conversazioni significative e di analisi porta a decisioni di marketing ben informate.

Dall’individuazione dei punti deboli del tuo pubblico al rinnovamento della tua strategia di marketing per ritagliarti la tua nicchia, i marchi oggi non possono permettersi di ignorare le complessità del loro pubblico. Quando si conoscono questi punti come il palmo della mano, trovare nuovi modi per incoraggiare nuovi seguaci e clienti non deve sembrare un gioco di indovinelli.

Quanto bene conosci il tuo pubblico di riferimento?

I marchi dovrebbero avere totale fiducia in chi stanno cercando di raggiungere e come hanno intenzione di farlo. Dedicando del tempo alla ricerca e alle esigenze del proprio pubblico di riferimento, i marketer possono creare campagne e contenuti che si adattano perfettamente ai loro follower.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *