7 sottili segni che staire bere troppo e cosa fare al riguardo

Gli attori Shia LaBeouf e Robin Williams hanno entrambi annunciato recentemente che stanno cercando un trattamento per l’alcolismo. Ecco come capire se il tuo rapporto con l’alcol è malsano.

Amanda Gardner

Aggiornato il 10 luglio 2014

7 Subtle Signs You#039;stai bevendo troppomdash;and What to Do About It

Gli attori Shia LaBeouf e Robin Williams hanno entrambi annunciato la scorsa settimana che stanno cercando un trattamento per l’alcolismo: LaBeouf come paziente ambulatoriale dopo uno sfogo in un teatro di New York City e Williams in una struttura di riabilitazione. Un rappresentante di Williams, 62 anni, ha detto a People che il comico è ancora sobrio – come lo è stato da una ricaduta nel 2006 – ma vuole “concentrarsi sul suo continuo impegno” per il recupero. (Guarda il video qui sopra per saperne di più sull’arresto di LaBeouf.)

Ora, non tutti quelli che bevono troppo iniziano a colpire gli sconosciuti a uno spettacolo di Broadway come ha fatto LaBeouf. Potrebbero avere una lotta più silenziosa come Williams. In ogni caso, i problemi di alcol sono più comuni di quanto si pensi. Circa il 15% delle persone che bevono diventano dipendenti dall’alcol, dice Carlton Erickson, PhD, direttore dell’Addiction Science Research and Education Center dell’Università del Texas a Austin.

“Coloro che riconoscono il problema prima di sviluppare una vera e propria dipendenza hanno maggiori possibilità di essere in grado di ridurre e minimizzare il ruolo dell’alcol nella loro vita”, dice John F. Kelly, PhD, direttore del Recovery Research Institute al Massachusetts General Hospital di Boston.

Come si fa quindi a capire se si sta sviluppando un problema? Non tutti gli indizi sono gli stessi per tutte le persone, ma qui ci sono i segni comuni che potresti avere dei problemi – e come girarli.

Ti poni dei limiti… ma non riesci a rispettarli

Se cerchi sempre di limitarti a un certo numero di drink e fallisci ogni volta, potresti avere problemi con l’alcol. “Se ti ritrovi a superare ripetutamente il tuo limite autodefinito, questo è un primo segno comune che stai perdendo il controllo sul tuo bere”, dice Kelly, che è anche presidente dell’American Psychology Association’s Society of Addiction Psychology.

Cosa fare: Capire cosa scatena il tuo desiderio di bere e cercare di evitare queste persone, luoghi e situazioni. Questa scheda di analisi del bere del National Institutes of Health è un buon punto di partenza; il NIH ha anche un tracker di 4 settimane per vedere come riesci a rispettare il tuo limite. Se non puoi evitare un fattore scatenante, tieni una lista di ragioni per non bere nelle vicinanze, così come una lista di confidenti fidati che puoi chiamare.

RELATO: 4 Miti sull’Alcol, Rottamati

I tuoi amici commentano il tuo bere

Uno dei primi segni che il tuo bere sta andando fuori controllo è quando amici o conoscenti esprimono sorpresa su quanto stai bevendo o su quanto “bene” tu “gestisca” l’alcol. “Le persone iniziano a ricevere feedback dalle persone molto prima che se ne rendano conto loro stesse”, dice Kelly. “Questo è un segno.”

Cosa fare: Confronta quanto bevi con i limiti del bere a “basso rischio”, che, per le donne, è fino a 3 drink in un singolo giorno e non più di 7 drink a settimana. Il National Institutes of Health dice che solo circa 2 persone su 100 che bevono entro questi limiti hanno problemi di alcol. Ma ricordate che “basso rischio” non significa ancora “nessun rischio”. Mentre l’alcolismo può far deragliare tutta la tua vita, anche piccole quantità di alcol possono aumentare il rischio di cancro al pancreas, al fegato, all’esofago e anche al seno.

RELATO: Come l’alcol influenza il tuo corpo

La maggior parte dei tuoi piani coinvolge l’alcol

Se il bere diventa il centro della tua vita sociale e domestica, se sei quello che spinge gli altri a ordinare un altro giro, o se ti ritrovi a ridurre le attività che ti piacevano e che non prevedono il bere, potresti essere in un territorio pericoloso.

Cosa fare al riguardo: Invece di incontrarsi per bere, chiedi agli amici di fare cose che non implicano l’alcol, come incontrarsi per un caffè, fare una lezione di yoga, andare al cinema o allacciarsi le scarpe per una corsa.

Cerchi l’alcol quando sei stressato

Tutti sperimentano lo stress, da una rottura seria a un commento pungente di un collega. L’alcol può darti un po’ di sollievo a breve termine dal turbamento, ma può anche ritorcersi contro abbastanza rapidamente, lasciandoti con lo stress della vita quotidiana E lo stress di un problema di alcolismo.

Cosa fare al riguardo: Trova altri modi per gestire lo stress come respirare profondamente, fare una passeggiata o registrare un allenamento (ehi, giocare a basket aiuta il presidente Obama a rilassarsi).

RELATO: 7 Steps to Instant Calm

Ti preoccupi del tuo bere

Il tuo uso di alcol potrebbe essere problematico quando il tuo primo pensiero al mattino è quanto hai bevuto la sera prima. “Ti svegli preoccupato di aver infranto il tuo limite autodefinito. Ti svegli pensando: ‘Non l’ho rispettato'”, dice Kelly. “La preoccupazione viene dalla parte più interna di te stesso. Questo è un segno dell’inizio della dipendenza dall’alcol.”

Cosa fare: Confidati con qualcuno di cui ti fidi. E ottieni un controllo della realtà e un feedback personalizzato sui tuoi modelli di consumo con il Drinker’s Checkup, uno strumento di screening online che fornisce anche strategie su come moderare il tuo consumo.

RELATO: 10 Rimedi per la sbornia

Il tuo medico dice che stai bevendo troppo

Le visite mediche spesso comportano la risposta a domande sul tuo stile di vita, incluso quanto alcol bevi. Se sei onesto e se il tuo medico commenta che la quantità sembra eccessiva, dovresti prestare attenzione.

Cosa fare: L’osservazione di un medico non è solo un segnale ma anche l’inizio di una soluzione. “È stato dimostrato che quando i medici sono abbastanza astuti da scoprire di più sul comportamento di una persona nel bere, se fanno una dichiarazione come “Penso che tu stia bevendo troppo”, i pazienti tendono ad ascoltare”, dice Erickson.

Ti svegli spesso con i postumi di una sbornia

Anche un bevitore occasionale ha dei postumi occasionali, ma se inizia a succedere sempre più spesso, potresti essere diretto verso i guai. “Se ti svegli tre o quattro volte alla settimana con i postumi di una sbornia, questo è indicativo”, dice Kelly. E se non riesci a ricordare cosa è successo quando stavi bevendo o hai solo un ricordo vago, questo è un indizio non così sottile che il tuo bere è fuori controllo.

Cosa fare al riguardo: Monitorare la tua assunzione può aiutarti a fermarti prima di andare troppo oltre. Tieni traccia di quanto bevi con la funzione nota sul tuo telefono o con un’app: prova IntelliDrink (1,99 dollari, itunes.com) o AlcoDroid Alcohol Tracker (gratis, play.google.com). Basta registrare la bevanda prima di imbibire effettivamente, che può aiutare a rallentare se necessario. Si dovrebbe includere sia il numero di bevande che la dimensione di ogni bevanda.

RELATO: Sei più ubriaco di quanto pensi?

Abbonamento gratuito

Ottieni indicazioni sulla nutrizione, consigli sul benessere e ispirazione salutare direttamente nella tua casella di posta elettronica da Health

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *