Battaglione

Battaglione, un’organizzazione militare tattica composta fondamentalmente da un quartier generale e due o più compagnie, batterie, o organizzazioni simili e solitamente comandata da un ufficiale di campo. Il termine è stato usato in quasi tutti gli eserciti occidentali per secoli e ha avuto una varietà di significati. Nei secoli XVI e XVII denotava un’unità di fanteria che faceva parte di una linea di battaglia ed era applicato liberamente a qualsiasi grande corpo di uomini. Durante le guerre napoleoniche i francesi svilupparono un’organizzazione dell’esercito in cui il reggimento era un’unità di amministrazione per i suoi battaglioni che servivano come unità di combattimento sul campo. A questo proposito, i termini reggimento e battaglione erano spesso usati in modo intercambiabile, ma nella maggior parte degli eserciti moderni il reggimento è un’unità superiore al battaglione.

unità militare
unità militare

Grafico che rappresenta la dimensione media delle unità operative dell’esercito e i gradi dei loro corrispondenti ufficiali comandanti.

Encyclopædia Britannica, Inc.

Negli eserciti delle nazioni del Commonwealth, i battaglioni di fanteria, di solito comandati da tenenti colonnelli, sono unità tattiche formate all’interno dei reggimenti, essendo questi ultimi organizzazioni madri non tattiche ma amministrative. Le equivalenti unità tattiche di artiglieria e corazzate, invece, sono chiamate reggimenti. Nella maggior parte delle forze militari l’equivalente della cavalleria e dell’aviazione del battaglione è lo squadrone.

Nell’esercito statunitense dei primi anni del XX secolo, un battaglione contava solitamente da 500 a 1.000 uomini ed era normalmente comandato da un tenente colonnello. Dopo la prima guerra mondiale il battaglione di fanteria “quadrato” di quattro compagnie fu sostituito dal battaglione “triangolare” della seconda guerra mondiale e della guerra di Corea, solitamente composto da tre compagnie di fucilieri, una compagnia di armi pesanti e una compagnia del quartier generale. All’inizio del XXI secolo il tipico battaglione dell’esercito statunitense era un’unità di 500-600 ufficiali e personale arruolato divisi in una compagnia di quartier generale e tre compagnie di fucilieri. I battaglioni corazzati erano organizzati lungo linee simili. Da due a cinque battaglioni formavano gli elementi di combattimento di una brigata tattica, e circa 10 battaglioni formavano una divisione.

Nell’esercito sovietico il battaglione era più piccolo della sua controparte statunitense. Un tipico battaglione di una divisione di fucilieri consisteva di 370 ufficiali e uomini organizzati in tre compagnie di fucilieri di 78 uomini e unità di mitragliatrici, artiglieria, mortai e servizi. Questo persisteva attraverso il crollo dell’Unione Sovietica e una serie di piani di ristrutturazione organizzativa attuati all’inizio del XXI secolo. La gerarchia di comando sovietica, che si concentrava sulle operazioni a livello di divisione, fu sostituita da una struttura basata sulle brigate che enfatizzava la flessibilità e la reazione rapida. I battaglioni che componevano quelle brigate continuavano a essere più piccoli delle loro controparti NATO.

Abbonati a Britannica Premium e accedi a contenuti esclusivi. Abbonati ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *