Chiediamo agli esperti: Le dimensioni contano davvero?

È probabile che abbiate visto le parole Big Dick Energy (o BDE, come è stato abbreviato) su Twitter e Instagram. La frase, coniata da un utente di Twitter, descrive la tranquilla sicurezza che si potrebbe avere avendo un pene enorme, ma per essere chiari, non significa necessariamente che hai un cazzo grande, più che altro che possiedi l’aria di sicurezza e spavalderia di qualcuno che potrebbe.

Ancora, dimostra un punto su quanto sia glorificato e riverito un cazzo grande. E come avere un pacchetto più piccolo può spesso venire con un senso di vergogna e insicurezza per i meno dotati. È l’argomento delle battute negli spogliatoi maschili, e l’unico insulto che una donna sa che ferirà immediatamente il suo ex. Ma le dimensioni contano davvero quando si tratta di soddisfazione sessuale o un pene più piccolo può fare altrettanto bene il lavoro?

Per Erica*, 26 anni, un cazzo più piccolo ha richiesto un po’ di tempo per abituarsi quando ha iniziato a vedere il suo ex. “Ho aspettato circa un mese per fare sesso con Eoin* e mentirei se dicessi che non ero inizialmente delusa dalle sue dimensioni. Anche eretto non era massiccio e la prima notte che l’abbiamo fatto, continuava a scivolare fuori. Abbiamo continuato ma non riuscivo a sentire nulla, e alla fine lui è venuto e io no. Ci siamo lasciati tre mesi dopo e anche se la chimica sessuale non era la ragione principale, penso che fosse una parte di essa. Onestamente, probabilmente entrambi avremmo potuto lavorare di più per migliorare la situazione”.

Volendo ottenere lo scoop dell’esperto ho posto la domanda ‘Does Size Actually Matter?’ alla terapista sessuale Vanessa Marin (vmtherapy.com). “Ogni volta che ricevo questa domanda, mi piace innanzitutto sottolineare che il valore di un uomo è determinato da qualcosa di più delle dimensioni del suo pene”, mi dice. “Le dimensioni del pene contano, ma non nella misura in cui molte persone pensano che sia così. Non si tratta tanto delle dimensioni specifiche dell’uomo quanto di come si adatta ad ogni particolare partner”, chiarisce.

In effetti, a causa della configurazione della nostra anatomia genitale, un pene che è sul lato più piccolo dovrebbe essere in grado di fare il lavoro in modo altrettanto sufficiente di uno che potrebbe avere il suo codice postale, sottolinea Vanessa. “È importante tenere a mente che il rapporto sessuale non è l’attività sessuale più piacevole per una donna. Non abbiamo molte terminazioni nervose nelle nostre vagine, e quelle che abbiamo sono raggruppate vicino all’apertura della vagina, non nella parte più profonda, quindi un uomo non deve essere molto grande per creare sensazioni piacevoli”, sottolinea. “La maggior parte delle donne tende a godere di un senso di pienezza, che viene dalla circonferenza. Questo sembra essere più importante della lunghezza complessiva”.

Il trucco, dice Vanessa, è trovare le giuste posizioni sessuali per i vostri corpi. “Lo scivolamento a volte può essere un problema, quindi le posizioni sessuali che favoriscono la tenuta sono le migliori. Lo stile pecorina può essere una buona opzione”. Così pure può il missionario modificato, in cui il vostro tipo scoots su un paio di pollici prima di penetrare voi ed usa un movimento dondolante invece delle spinte e la ragazza sopra. E se lui è molto grosso? “A volte questo può essere doloroso per le donne, ma di nuovo si riduce alla posizione”, dice Vanessa. “Vuoi trovare posizioni in cui lui non può entrare così in profondità. Le posizioni laterali funzionano bene. Vai piano e usa anche molto lubrificante!”.

Sicuramente, chiedo a Vanessa, il suo in definitiva circa la connessione emotiva, fisica e sessuale, piuttosto che la dimensione di una certa parte dell’anatomia che conta comunque? E le coppie possono ancora lavorare attraverso questi problemi per trovare ciò che funziona per loro a prescindere?

“Assolutamente,” dice. “Quasi tutti gli uomini con cui ho lavorato hanno parlato di insicurezze riguardo alle loro dimensioni, ma non ho mai sentito una lamentela sulle dimensioni da parte di una cliente donna. Il sesso è molto più che la dimensione delle nostre parti del corpo”. Credo che, come dice il proverbio, non è la dimensione della barca, ma il modo in cui è capitanata che conta.

Tag:

  • Sesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *