Dolore al cingolo pelvico (PGP)

VIDEO
Aiuta il tuo partner a capire

Donna incinta e partner con pancione empaticoCome mostrargli cosa significa essere incinta.

Cos’è il dolore alla cintura pelvica (PGP)?

La tua pelvi è come una cintura, che circonda l’utero, la vescica e parte dell’intestino. Quando il dolore si verifica in quest’area si chiama dolore alla cintura pelvica (PGP).
Le aree che possono diventare dolenti includono:

  • Le articolazioni che collegano la spina dorsale alle due metà del bacino nella parte posteriore. Un osso triangolare (osso sacro) si trova alla base della spina dorsale, tra le ossa dell’anca. Da entrambi i lati ci sono le articolazioni sacroiliache.
  • L’articolazione che collega le due metà del bacino nella parte anteriore. Questa è chiamata l’articolazione della sinfisi pubica. Il termine disfunzione della sinfisi pubica (SPD) è usato per descrivere il dolore derivante da problemi con questa articolazione (POGP 2018, RCOG 2015).

PGP non danneggerà affatto il tuo bambino, ma può essere molto doloroso per te, e rendere difficile muoversi (NHS 2019, RCOG 2015).

Perché succede la PGP?

La PGP succede perché il tuo corpo produce un ormone chiamato relaxina. La relaxina ammorbidisce i tuoi legamenti, i tessuti duri che collegano le tue articolazioni, comprese le articolazioni del tuo bacino.
Questo significa che il tuo bacino inizia ad allargarsi durante la gravidanza. Succede per una buona ragione. Avere legamenti più lassi aiuta il vostro bambino a passare attraverso il vostro bacino durante il parto.
Tuttavia, avere legamenti lassi non porta sempre alla PGP (Aldabe et al 2012, Verstraete et al 2013, Vøllestad et al 2012). I nervi e i muscoli si adattano e compensano la maggiore flessibilità delle articolazioni, permettendo al corpo di affrontare bene i cambiamenti di postura (Verstraete et al 2013, Vleeming et al 2008).
Ecco perché la PGP, anche se comune durante la gravidanza, non è normale, e non è qualcosa che dovresti semplicemente sopportare (POGP 2015, 2018).
Normalmente, quando ti sdrai, ti alzi o cammini, il tuo bacino è in una posizione stabile e livellata.
Se hai dolore pelvico, le articolazioni potrebbero muoversi in modo instabile. Un’articolazione pelvica può non funzionare correttamente e causare dolore a catena alle altre articolazioni. Oppure i tuoi muscoli potrebbero non funzionare bene per sostenere il tuo bacino (POGP 2015).
Potresti essere più incline alla PGP se:

  • di solito hai male alla schiena.
  • Ti sei fatto male al bacino in passato.
  • Hai avuto la PGP in una precedente gravidanza.
  • Hai un lavoro fisicamente impegnativo (NHS 2019, POGP 2018).

Fatti aiutare presto se inizi a sentire dolore, perché può peggiorare (POGP 2018, RCOG 2015). Circa una donna incinta su 12 ha una PGP grave. Tra le donne con PGP grave, circa una su 20 svilupperà dolore grave e disabilità (POGP 2015).

Cosa causa il dolore pelvico?
Vedi come cambia il tuo bacino durante la gravidanza e scopri cosa causa il dolore pelvico.Altri video di preparazione alla nascita

Come mi influenzerà la PGP?

La quantità di dolore ed esattamente dove lo senti può essere personale per te (POGP 2015, 2018). Il dolore può essere unilaterale o interessare entrambi i lati. Il dolore può essere un dolore generale o può arrivare alle natiche (POGP 2018) o lungo la schiena o il lato delle gambe (POGP 2015).
Alcuni medici di base o infermieri di pratica possono confondere il PGP con la sciatica, in quanto anche questa causa un dolore lancinante dalla natica lungo la parte posteriore della gamba (NHS 2017, NICE 2018).
Potresti sentire dolore:

  • Nella parte bassa della schiena.
  • Nella parte anteriore del bacino (articolazione della sinfisi pubica).
  • Nella parte posteriore del bacino (articolazioni sacroiliache).
  • Nell’inguine.
  • Nella parte anteriore e posteriore della coscia.
  • Nella parte posteriore della parte inferiore della gamba.
  • Intorno ai fianchi.
  • Nel tuo pavimento pelvico, e intorno all’apertura della tua vagina e del tuo ano (il tuo perineo) (POGP 2015, 2018).

Potresti anche notare un suono o una sensazione di clic o stridore nella tua area pelvica quando ti muovi (NHS 2019, POGP 2018).
Il POGP può iniziare già nel primo trimestre, ma è più comune più avanti nella gravidanza (RCOG 2015, Verstraete et al 2013).
Se il dolore arriva alla fine della tua gravidanza, può essere perché la testa del tuo bambino si sta impegnando, o si sta spostando verso il basso nella tua pelvi. Si può anche sentire il dolore pelvico per la prima volta dopo il parto (POGP 2015, Verstraete et al 2013).
I sintomi del POGP vanno da irritanti a veramente dolorosi e sconvolgenti, influenzando la qualità della vita. Le attività quotidiane come vestirsi, camminare, salire le scale e muoversi nel letto possono far male. Fare sesso può essere doloroso, a seconda delle posizioni che scegli (POGP 2018, RCOG 2015). Se sei già una mamma, prendere in braccio e trasportare il tuo bambino può far infiammare la PGP (NHS 2019, POGP 2018).

Come viene diagnosticata la PGP?

Chiedi alla tua ostetrica o al tuo medico di base di indirizzarti a un fisioterapista con una qualifica della rete professionale Pelvic Obstetric Gynaecological Physiotherapy (POGP) (POGP 2018, RCOG 2015). Dovresti essere in grado di farlo gratuitamente se sei indirizzata all’interno del NHS.

Se cerchi aiuto da sola da un chiropratico o osteopata, assicurati che siano esperti nel trattamento delle donne in gravidanza (POGP 2018).
Il tuo fisioterapista dovrebbe esaminare la tua schiena e le tue anche per vedere se il problema proviene da queste articolazioni. Darà un’occhiata dettagliata a come i muscoli della tua pancia, della schiena, del bacino e dell’anca stanno lavorando insieme (POGP 2018, RCOG 2015).

Come viene trattata la PGP?

Lavorare con il tuo fisioterapista e fare alcuni cambiamenti nello stile di vita sono i principali modi in cui viene trattata la PGP:

  • Il vostro fisioterapista può mostrarvi come proteggere la schiena e il bacino durante i movimenti regolari che sono solitamente dolorosi, come camminare o alzarsi (POGP 2015, 2018).
  • Il vostro fisioterapista può darvi una cintura di supporto pelvico (POGP 2015, 2018). Una cintura può dare sollievo dal dolore, soprattutto quando si è attivi (Bertuit et al 2018).
  • Gli esercizi, soprattutto per la pancia, il cinto pelvico, i muscoli dell’anca e del pavimento pelvico, mirano a migliorare la stabilità del bacino e della schiena (Davenport et al 2019, POGP 2015, 2018). Esercizi di tipo ginnico in acqua possono essere utili (POGP 2015, 2018).
  • Il vostro fisioterapista può manipolare delicatamente l’anca, la schiena o il bacino per allentare le aree rigide (POGP 2015, 2018).
  • L’agopuntura può aiutare a ridurre il dolore ed è sicura in gravidanza (Liddle e Pennick 2015, POGP 2015, 2018). Ma assicurati che il tuo professionista sia addestrato ed esperto nel trattare le donne in gravidanza. Anche l’uso di una macchina TENS è sicuro e può aiutare (POGP 2018).

Se hai ancora dolore nonostante il trattamento fisioterapico e la modifica del tuo stile di vita, ci sono altre opzioni da considerare.
Potresti provare un sollievo dal dolore regolare, come il paracetamolo, o parlare con il tuo datore di lavoro riguardo alle modifiche al tuo lavoro o all’orario di lavoro (RCOG 2015).
Tieni presente che non ci sono molte prove che suggeriscono che il paracetamolo da solo sia un antidolorifico efficace per condizioni come il dolore lombare (Moore et al 2015, Saragiotto et al 2016).
Parlate con il vostro medico per un consiglio su quanto paracetamolo prendere, e per quanto tempo (POGP 2018, RCOG 2015). Il tuo medico di base può suggerire combinazioni di farmaci antidolorifici o usare farmaci più forti in determinati momenti (POGP 2015).
È importante prendersi cura di se stessi quando si soffre di PGP. Cerca di non sentirti in colpa se hai bisogno di prendere antidolorifici per darti un po’ di sollievo. Se hai sempre dolore, puoi finire per sentirti come se non potessi uscire, o fare qualsiasi cosa che eri solito fare (MacKenzie et al 2017, POGP 2018).

Di’ al tuo team medico se la PGP ti fa sentire solo o depresso (MacKenzie et al 2017, POGP 2018). Oltre a darti un aiuto fisico, il tuo team medico è lì per sostenerti emotivamente.

Cosa posso fare per aiutarmi?

Cerca di essere attento alle cose che possono affaticare il tuo bacino:

  • Siiiate attivi quanto più possibile, ma non spingetevi al punto da sentire dolore. Se qualcosa fa male, smetti di farlo. Se si permette al dolore di infiammarsi, può richiedere molto tempo per sistemarsi di nuovo (POGP 2015, 2018, RCOG 2015).
  • Si attenga agli esercizi per il pavimento pelvico e la pancia che il suo fisioterapista le ha dato (POGP 2015, 2018).
  • Chieda e accetti offerte di aiuto per le faccende domestiche. Passare l’aspirapolvere e sollevare la spesa pesante può far infiammare la PGP (POGP 2015, 2018).
  • Pianifica in anticipo in modo da ridurre le attività che ti causano problemi. Potresti usare uno zaino per portare in giro le cose, sia in casa che fuori (POGP 2018). Questo mantiene la tua struttura simmetrica mentre ti muovi (POGP 2015, 2018).
  • Fai attenzione a separare le gambe non oltre il tuo raggio d’azione senza dolore, in particolare quando sali e scendi dalla macchina, dal letto o dal bagno (POGP 2018, RCOG 2015).
  • Se puoi, prova a “girarti sotto” sulle mani e sulle ginocchia quando ti giri a letto. Oppure girati con le ginocchia unite e le natiche schiacciate (POGP 2018, RCOG 2015).
  • Se sei sdraiata, rotola sul fianco, stringi le ginocchia insieme, dondola le gambe dal letto e spingiti fino a sederti (POGP 2018).
  • Tieni le ginocchia unite quando sali e scendi dall’auto (Pelvic Partnership 2016, POGP 2018). Un cuscino girevole o un sacchetto di plastica sotto il sedere possono aiutarti a far oscillare le gambe insieme (Pelvic Partnership 2016). Tira fuori il sacchetto di plastica prima di guidare, però, nel caso in cui ci scivoli sopra durante la frenata.
  • Evitare le attività che peggiorano il dolore o che mettono il bacino in una posizione irregolare, come sedersi a gambe incrociate o portare il bambino sul fianco (POGP 2015, 2018).
  • Prova a dormire sul fianco con le gambe piegate e un cuscino tra le ginocchia (POGP 2015, 2018, RCOG 2015). Questa posizione è anche la migliore per il tuo bambino – entro il terzo trimestre, dormire sul fianco riduce il rischio di nati morti rispetto al dormire sulla schiena (Gordon et al 2015, Heazell et al 2017, 2018, McCowan et al 2017, Stacey et al 2011).
  • Riposatevi regolarmente o sedetevi per attività che normalmente fareste in piedi, come stirare (POGP 2015). Se hai SPD, potresti sederti, piegandoti leggermente in avanti, su una palla da parto per togliere la pressione dall’articolazione della sinfisi pubica (Pelvic Partnership 2017).
  • Quando puoi, abbassati sulle mani e sulle ginocchia per togliere il peso del tuo bambino dal bacino (Pelvic Partnership 2017).
  • Cerca di non fare sollevamenti o spinte pesanti. Spingere i carrelli del supermercato può spesso peggiorare il tuo dolore (POGP 2015), quindi fai acquisti online o chiedi a qualcuno di fare acquisti per te.
  • Cerca di non salire e scendere le scale troppo spesso (RCOG 2015). Quando devi salire le scale, fai un passo alla volta. Sali su un gradino con la tua gamba migliore e poi porta l’altra gamba ad incontrarla. Ripeti con ogni passo (POGP 2015).
  • Evitare di stare in piedi su una gamba sola (RCOG 2015). Vestiti lentamente e con attenzione, sedendosi per tirare su mutande o pantaloni (POGP 2015, 2018, RCOG 2015).
  • Quando si tratta di un travaglio, usare una piscina di nascita può aiutare, poiché l’acqua toglie il peso dalle articolazioni e può aiutare a muoversi più facilmente (NHS 2019, Pelvic Partnership 2017, RCOG 2015).

Quanto presto andrà via la PGP?

La PGP di solito si chiarisce entro poche settimane o pochi mesi dalla nascita (Bernas 2017). Circa una donna su 10 trova che persiste più a lungo (RCOG 2015). È più probabile che la PGP persista se è stata grave (Vleeming et al 2008, Wuytack et al 2018).
Anche se è improbabile che tu abbia un dolore che persiste, potresti avere una lieve recidiva appena prima del tuo periodo (POGP 2015, 2018). Gli ormoni rilasciati in questo periodo possono avere un effetto simile agli ormoni della gravidanza (Verstraete et al 2013).
Se il dolore persiste, puoi aiutarti a recuperare continuando gli esercizi che il tuo fisioterapista ti ha dato durante la gravidanza (POGP 2015, 2018). Anche il pilates o lo yoga sono ottimi per costruire il tipo di forza del nucleo che tiene a bada il dolore pelvico (Kawanishi et al 2015, Mazzarino et al 2015, Oktaviani 2018).
Potresti considerare di darti un po’ di tempo da una gravidanza all’altra. Perdere il peso in eccesso, mettersi in forma e aspettare fino a quando i vostri bambini possono camminare può aiutare a ridurre i sintomi della PGP la prossima volta (POGP 2015, 2018).

Dove posso trovare supporto?

Puoi entrare in contatto con altre donne nella tua situazione contattando The Pelvic Partnership, un ente di beneficenza che offre supporto alle donne con dolore al cinto pelvico, inclusa la SPD.
Altro aiuto e consigli:

  • Scopri come avere PGP influenzerà il tuo travaglio.
  • Impara come esercitare il tuo pavimento pelvico.
  • Guarda il nostro articolo su come affrontare il mal di schiena in gravidanza.

Chatta con altre donne con PGP nella comunità amichevole di BabyCentre.

Ultima revisione: Agosto 2019
ACPWH. 2012. Guida ACPWH sull’uso sicuro della stimolazione nervosa elettrica transcutanea (TENS) per il dolore muscoloscheletrico durante la gravidanza. Association of Chartered Physiotherapists in Women’s Health . pogp.csp.org.uk
Aldabe D, Ribeiro DC, Milosavljevic S, et al. 2012. Dolore al cingolo pelvico legato alla gravidanza e la sua relazione con i livelli di relaxina durante la gravidanza: una revisione sistematica. Eur Spine J 21(9):1769-76
Bernas. 2017. Adattamenti materni alla gravidanza: cambiamenti muscoloscheletrici e dolore. UpToDate 18 dic
Bertuit J, Van Lint CE, Rooze M, et al. 2017. Gravidanza e dolore al cinto pelvico: analisi della cintura pelvica sul dolore. J Clin Nurs 27(1-2):e129-e137
Davenport MH, Marchand AA, Mottola MF, et al. 2019. Esercizio fisico per la prevenzione e il trattamento del dolore lombare, del cinto pelvico e lombopelvico durante la gravidanza: una revisione sistematica e una meta-analisi. Br J Sports Med 53(2):90-8. bjsm.bmj.com
Gordon A, Raynes-Greenow C, Bond D, et al. 2015. Posizione del sonno, restrizione della crescita fetale, e stillbirth in tarda gravidanza. Obstet Gynecol 125(2):347-55
Heazell A, Li M, Budd J et al. 2017. Andare a dormire in posizione supina è un fattore di rischio modificabile per il parto morto tardivo – risultati dal Midlands and North of England Stillbirth Case-Control Study. BJOG online first: 20 Nov. onlinelibrary.wiley.com
Heazell A, Li M, Budd J, et al. 2018. Associazione tra pratiche di sonno materno e parto morto tardivo: risultati di uno studio caso-controllo di parto morto. BJOG125(2):254-62. www.ncbi.nlm.nih.gov
Kawanishi Y, Hanley SJ, Tabata K, et al. 2015. Effetti dello yoga prenatale: una revisione sistematica di studi controllati randomizzati. Nihon Koshu Eisei Zasshi62(5):221-3
Liddle SD, Pennick V. 2015. Interventi per prevenire e trattare il dolore lombare e pelvico durante la gravidanza. Cochrane Database of Systematic Reviews (9): CD001139. www.cochranelibrary.com
MacKenzie J, Murray E, Lusher J. 2017. Le esperienze delle donne di dolore al cinto pelvico legato alla gravidanza: una revisione sistematica. Midwifery 56:102-11
Mazzarino M, Kerr D, Wajswelner H, et al. 2015. Metodo Pilates per la salute delle donne: revisione sistematica di studi randomizzati controllati. Arch Phys Med Rehabil 96(12):2231-42
McCowan LME, Thompson JMD, Cronin RS, et al. 2017. Andare a dormire in posizione supina è un fattore di rischio modificabile per il parto morto in tarda gravidanza; Findings from the New Zealand multicentre stillbirth case-control study. PloS ONE 12(6):e0179396. Journals.plos.org
Moore RA, Derry S, Wiffen PJ, et al. 2015. Revisione generale: Efficacia comparativa di ibuprofene orale e paracetamolo (acetaminofene) in condizioni di dolore acuto e cronico. Eur J Pain 19(9):1213-23. onlinelibrary.wiley.com
NHS. 2017. Sciatica.NHS, Health A-Z. www.nhs.uk
NHS. 2019. Dolore pelvico in gravidanza. NHS, Health A-Z, Pregnancy and baby. www.nhs.uk
NICE. 2018. Sciatica (radicolopatia lombare). National Institute for Health and Care Excellence, Clinical Knowledge Summaries. cks.nice.org.uk
Oktaviani I. 2018. Gli allenamenti di Pilates possono ridurre il dolore nelle donne in gravidanza. Complement Ther Clin Pract 31:349-51
Pelvic Partnership. 2017. Gravidanza e nascita: preparazione. pelvicpartnership.org.uk
POGP. 2015. Dolore al cingolo pelvico legato alla gravidanza. Pelvic Obstetric & Fisioterapia ginecologica, Guida per gli operatori sanitari. www.csp.org.uk
POGP. 2018. Pelvic Girdle Pain e altre condizioni comuni in gravidanza. Fisioterapia ostetrica pelvica & ginecologica. Pogp.csp.org.uk
RCOG.2015. Dolore al cingolo pelvico e gravidanza: informazioni per te. Royal College of Obstetricians and Gynaecologists. www.rcog.org.uk
Saragiotto BT, Machado GC, Ferreira ML, et al. 2016. Paracetamolo per il dolore lombare. Cochrane Database of Systematic Reviews (6): CD012230. www.cochranelibrary.com
Stacey T, Thompson JMD, Mitchell EA, et al. 2011. Associazione tra le pratiche di sonno materno e il rischio di morte tardiva: uno studio caso-controllo. BMJ 342:d3403. www.bmj.com
Verstraete EH, Vender straiten G, Parewijck W. 2013. Dolore al cingolo pelvico durante o dopo la gravidanza: una revisione delle prove recenti e una proposta di percorso clinico assistenziale. 5(1):33-43. www.ncbi.nlm.nih.gov
Vleeming A, Albert HB, Östgaard HC, et al. 2008. Linee guida europee per la diagnosi e il trattamento del dolore al cingolo pelvico. Eur Spine J 17:794-819. www.ncbi.nlm.nih.gov
Vøllestad NK; Torjesen PA; Robinson HS. 2012. Associazione tra i livelli sierici di relaxina e le risposte al test attivo di sollevamento della gamba dritta in gravidanza. Man Ther 17(3): 225-30
Wuytack F, Daly D, Curtis E, et al. 2018. Fattori prognostici per il dolore al cingolo pelvico legato alla gravidanza, una revisione sistematica. Midwifery 66:70-78

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *