DraftKings DFS Fantasy Golf Cheat Sheet: 2021 PGA TOUR Sentry Tournament of Champions Picks

Il Cheat Sheet fornisce ai giocatori di DraftKings fantasy golf informazioni sul campo, la storia dei giocatori e le tendenze più degne di nota della settimana per aiutarli con le loro selezioni del roster.

Imposta qui le tue formazioni di DraftKings fantasy golf: PGA TOUR $600K Season Tee Off

Il campo

Il ritorno del Tournament of Champions segna un ritorno alla normalità per il calendario del PGA TOUR e dovrebbe essere un segno di conforto per molti che hanno sentito gli effetti del nuovo ordine mondiale portato da una pandemia mondiale. Mentre il campo del TOC è generalmente riservato solo ai campioni del passato, quest’anno includerà anche i giocatori che sono riusciti a raggiungere il campo di 30 uomini del TOUR Championship l’anno scorso. La mossa è stata fatta per garantire un campo abbastanza grande, dato che il PGA TOUR ha dovuto tagliare alcuni eventi dal programma regolare a causa del blocco del COVID-19. Questo significa che giocatori come Scottie Scheffler, Tony Finau, Ryan Palmer, Abraham Ancer e Mackenzie Hughes avranno tutti la possibilità di vincere il titolo qui quest’anno, nonostante non abbiano vinto sul PGA TOUR la scorsa stagione.

L’anno scorso questo evento ha fornito alcuni dei migliori drammi di inizio anno, con uno spareggio a tre tra Xander Schauffele, Justin Thomas e Patrick Reed che si è trasformato in una guerra di logoramento e ha visto diversi putt corti mancati prima che Thomas lo chiudesse definitivamente. A partire da ora il campo 2021 è fissato a 42 (che è leggermente più grande del normale) con solo tre no show in Tyrrell Hatton, Jim Herman (COVID-19) e Rory McIlroy. I campioni del passato in campo qui includono Justin Thomas (2017 e 2020), Dustin Johnson (2013 e 2018), Xander Schauffele (2019) e Patrick Reed (2015). Mentre sarà senza dubbio una settimana divertente e semi rilassante, c’è una tonnellata in gioco qui (soldi, punti FedExCup, una nascita nel TOC per il prossimo anno) quindi aspettatevi un torneo competitivo e un altro finale stretto.

Il percorso

The Plantation Course-Kapalua, Maui (Hawaii)

Par 73, 7.596 iarde; Greens: TifEagle bermudagrass, Stimpmeter: 10-10.5

Prima di andare avanti – no, questo non è un errore di stampa – questo corso è in realtà un par 73 poiché ci sono solo quattro par 5 sul corso Plantation ma solo tre par 3, il che spiega lo strano par totale. Mentre questo tracciato è certamente quello che chiamereste “esposto al vento”, ciò non ha impedito ai giocatori di farlo assolutamente saltare quasi ogni anno. Nel 2019 ha giocato come sesta sede più facile del PGA TOUR, con il vincitore che ha raggiunto il 23-under par. Nel 2020, però, le modifiche al percorso e le condizioni meteorologiche più difficili lo hanno reso un test molto più difficile, con il vincitore che ha raggiunto appena il 14-under par.

Nuovi green, bunkering ed erba del fairway sono stati installati al Plantation Course prima dell’anno scorso e sembravano funzionare bene dal punto di vista della competizione, dato che i giocatori non erano certo in grado di bombardare e scorticare il percorso fino alla sottomissione. Il Plantation Course è ancora un test lungo e ondulato, con grandi fairway e green, quindi la fatica nel caldo può anche essere un fattore e non dovrebbe essere una sorpresa che cinque degli ultimi sei vincitori siano stati ventenni. Con il corso che ora sta diventando un test un po’ più duro – che dovrebbe enfatizzare di più l’abilità del tee to green rispetto al savvy del green – mi aspetterei che la tendenza dei giocatori più giovani a trovare il trofeo qui continui nel prossimo futuro.

In termini di configurazione, il corso Plantation offre un’ampia varietà di hole-layout, con fairway ampi e green più grandi del normale che sono un pilastro della sede. Tre dei quattro par 5 qui sono raggiungibili in due per l’intero campo, ma la 18 è un colosso a 675 iarde e può essere una delle buche più difficili se il vento è forte. Allo stesso modo, il campo presenta sei par 4 che arrivano sotto le 400 iarde (compresa una buca da 305 iarde), ma anche tre che superano le 500 iarde di lunghezza. I giocatori dovranno segnare in una varietà di situazioni questa settimana, ma ci saranno opportunità per i birdie qui se il vento rimane un po’ basso (vedi sotto per le previsioni anticipate).

Dal punto di vista del setup, l’apertura e i grandi green di Kapalua lo rendono unico, ma ha anche alcune somiglianze con altre tappe del PGA TOUR. Anche l’Augusta National è collinare (con green più grandi) e con la vittoria di Dustin Johnson ad Augusta lo scorso novembre, tre degli ultimi sei vincitori del TOC hanno vinto ad Augusta. Vale anche la pena notare che con i cambiamenti dell’anno scorso, Justin Thomas è diventato il primo vincitore qui in oltre cinque anni a guadagnare meno di +3.0 colpi in putting per la settimana. Thomas ha guadagnato +5.7 sull’Approach, ma solo +0.9 sui green.

2021 Weather Update: Con un campo così limitato e tee time che non saranno molto distanti tra loro, certamente non dovremo preoccuparci di impilare golfisti o tee time in modalità Classic su DraftKings questa settimana. Detto questo, vale ancora la pena dare un’occhiata al tempo, dato che alcuni giocatori potrebbero beneficiare di condizioni ventose (o meno ventose). A partire da ora, la settimana sembra per lo più soleggiata, che è un ottimo modo per dare il via al primo evento considerando l’anno da cui stiamo uscendo. Come la maggior parte delle stagioni, il vento sarà un fattore, anche se non abbiamo alcun giorno di grandi raffiche di cui preoccuparsi. Giovedì pomeriggio sembra che potrebbe portare il peggio, dato che le raffiche pomeridiane sono destinate a raggiungere i 15-20 mph. I pomeriggi saranno rafficati in tutti e quattro i giorni, ma per ora, gli ultimi tre giorni sembrano tutti un po’ più tranquilli. Tutto questo può cambiare in un istante, quindi controllate di nuovo il tempo mercoledì sera se siete interessati a giocare allo showdown.

Gli ultimi 5 vincitori

2020-Justin Thomas -14 (in playoff su Xander Schauffele e Patrick Reed)

2019-Xander Schauffele -23 (su Gary Woodland -22)

2018-Dustin Johnson -24 (su Jon Rahm -16)

2017-Justin Thomas -22 (su Hideki Matsuyama -19)

2016-Jordan Spieth -30 (su Patrick Reed -22)

Tendenze di vittoria

– Gli ultimi nove vincitori di questo evento hanno tutti giocato qui in una stagione precedente almeno una volta prima della loro vittoria.

– Gli ultimi cinque vincitori hanno tutti vinto un evento di playoff FedExCup (a settembre) o un evento delle Fall Series nell’anno precedente, il che significa che tutti e cinque i vincitori passati hanno vinto un evento del PGA TOUR nei quattro mesi precedenti la loro vittoria al TOC.

– Otto degli ultimi nove campioni in carica hanno finito tutti al 7° posto o meglio nella loro difesa del titolo (l’unica eccezione è Justin Thomas 2018-22°).

Statistiche dei vincitori e punti salienti del percorso

Justin Thomas (vincitore 2020, 14-under par)

Precedenti ultime cinque partenze nel 2019 (T5-T17-vittoria-T4-T3)

SG: OTT-+2.5

SG: APP-+5.7

SG: TTG-+10.0

SG: ATG-+1.8

SG: PUTT-+0.9

– Come detto sopra, Thomas ha avuto il minor numero di colpi guadagnati in putting degli ultimi cinque vincitori di questo evento. È possibile che le modifiche al percorso abbiano reso questo test un po’ più rigido e che con il tempo si giocherà meno come un “putting contest/birdie fest”.

– Come la maggior parte dei vincitori, Thomas ha messo a punto i suoi approcci per la settimana. Degli ultimi cinque vincitori, tre di loro hanno ora guadagnato +3 o più colpi per la settimana sui loro approcci. Gli ultimi due vincitori hanno guadagnato +5 o più in quest’area

– Il corso Plantation ha alcuni dei fairway più grandi e facili da colpire del mondo, ma guidare bene qui è ancora importante. Ci sono numerosi par 4 guidabili e anche par 4 più lunghi, che diventano molto più facili con un po’ di distanza e precisione dal tee. Gli ultimi cinque vincitori hanno tutti guadagnato +2,5 o più colpi dal tee qui.

– Dal punto di vista del campo, i fairway e i green sono molto facili da colpire, con il campo che ha colpito oltre il 70% dei fairway molti anni. Essere in grado di colpire la palla è comunque importante, poiché i green più grandi sono più difficili da aggirare rispetto alla media delle tappe del PGA TOUR. Il campo qui è generalmente sotto la media del PGA TOUR per lo scramble.

Cercare i valori

Le quote per vincere sono un fattore a cui pensare quando si scelgono i giocatori (ma non l’unico, quindi state attenti a non dargli troppo peso). Questa sezione si propone di dettagliare alcuni dei giocatori che hanno il miglior valore fantacalcistico rispetto alle loro quote di vincita su DraftKings Sportsbook questa settimana.

Billy Horschel +5000 e $7.600

Comparabili

– Sergio Garcia +8000 e $7.700

– Kevin Kisner +5000 e $7.800

– Cameron Champ +6600 e $7.900

Kevin Na +9000 e $6,700

Comparabili

– Jason Kokrak +9000 e $7.600

– Carlos Ortiz +10000 e $7.100

– Marc Leishman +9000 e $7.400

Tutte le quote sono fornite da DraftKings Sportsbook e sono soggette a modifiche.

CORSI PER LE CORSE

1. Justin Thomas ($10.700; migliori risultati: vittoria-2020, vittoria-2017): Thomas ha ora giocato in questo evento cinque volte – cinque anni di fila – e ha finito T3 o meglio in tre di queste apparizioni. All’americano piacciono questi eventi di tipo off-mainland e dato il suo gioco di ferro ultra-consistente e le linee aggressive dal tee, ci sono molte ragioni per pensare che continuerà a dominare qui in futuro. È il cavallo di testa e non sarebbe scioccante vederlo aggiungere uno o due di questi alla sua bacheca dei trofei prima che la sua carriera finisca.

2. Dustin Johnson ($11.000; migliori risultati: vittoria-2018, vittoria-2013, 6°-2017/2014): Dustin è anche un chiaro cavallo di testa per l’evento di questa settimana e si unisce a Thomas come l’unico altro due volte campione nel campo. Non ha finito peggio del 10° posto nelle sue ultime sette apparizioni ed è stato T7 la scorsa stagione. Dustin sta lentamente salendo di età, quindi forse il luogo collinare lo favorirà meno nel tempo, ma è in gran forma e ha appena vinto il suo secondo major in un altro luogo collinare (Augusta), quindi vederlo aggiungere un altro TOC nei prossimi due anni non sarebbe scioccante.

3. Patrick Reed ($9.600; migliori risultati: vittoria-2015, 2°-2016, T2-2020): Questa sarà la sesta apparizione di Reed al TOC con il suo peggior risultato nel 2019, quando finì T25. Il campione TOC del 2015 ha ancora molto potenziale, tuttavia, e probabilmente avrebbe dovuto vincere il playoff dell’anno scorso con Justin Thomas, ma non ha potuto capitalizzare un paio di putt realizzabili. Reed ha davvero messo bene su questi green nel corso degli anni e stava giocando un golf molto solido in chiusura l’anno scorso. Probabilmente avrà più alti e bassi di Thomas o DJ qui, ma vederlo aggiungere uno di questi non sarebbe scioccante.

4. Xander Schauffele ($10.000; migliori finiture: vittoria-2019, T2-2020): Schauffele ha mancato un birdie putt di 3-4 piedi sulla buca finale di questo evento l’anno scorso, altrimenti sarebbe diventato il primo vincitore back-to-back di questo evento da Geoff Ogilvy nel 2010. Il luogo è davvero adatto a Schauffele, che è aggressivo e lungo dal tee, ma ha anche migliorato il suo gioco corto e la messa in buca nell’ultimo anno o giù di lì. Come qualcuno che ha dominato questi eventi a campo limitato nel corso della sua carriera, il TOC è un evento e un setup da sogno per lui, quindi aspettatevi anche un altro titolo nel suo futuro ad un certo punto.

5. Hideki Matsuyama ($9.000; migliori risultati: T3-2015, T2-2017): Matsuyama non gioca il TOC dal 2018, ma è sembrato a suo agio qui nelle sue passate apparizioni. Ha perso per un pelo nel 2017 (T2), ha registrato un T4 nel 2018 ed è stato anche T3 qui nella sua prima apparizione nel 2015, il che è un ottimo indicatore che gli piace il percorso e il setup. Considerando che l’anno scorso non ha vinto sul PGA TOUR, sarebbe un po’ ironico se la sua vittoria in rimonta arrivasse qui, ma non mettetelo da parte perché ha dimostrato che un titolo qui ad un certo punto è possibile/prevedibile.

Forma recente

1. Dustin Johnson ($11.000; Finiture recenti: vittoria-T2): Johnson viene da un anno fantastico che lo ha visto salire al chiaro numero uno del mondo, ottenendo la vittoria della FedExCup e il suo secondo major ad Augusta. Non ha finito peggio di T2 in sei delle sue ultime sette partenze sul PGA TOUR.

2. Justin Thomas ($10.700; Finiture recenti: T4-T2): Thomas ha avuto una grande corsa di fine anno, anche se non è culminata con una vittoria. Ha registrato il suo miglior risultato di sempre ad Augusta (T4) e ha finito T8 o meglio in quattro delle sue ultime cinque partenze.

3. Cameron Smith ($8.400; Finiture recenti: T2-T4): Il gioco di Smith ha fatto un grande passo avanti alla fine dell’anno e arriva nel 2021 con una striscia di 11 tornei in cui ha tagliato. Ha guadagnato colpi sui suoi approcci in nove partenze dritte ora troppo e potrebbe essere pronto a iniziare a sfidare più a grandi eventi (come quello che abbiamo questa settimana) nel 2021.

4. Carlos Ortiz ($7.100; Finiture recenti: T8-vittoria): Anche Ortiz ha avuto una grande corsa di fine anno, afferrando la sua prima vittoria PGA TOUR a Houston, ma ha anche concluso il 2020 con un T8 nella sua ultima partenza al Mayakoba Classic. Ha guadagnato grandi colpi in approccio e intorno ai green nelle sue ultime tre partenze.

5. Hideki Matsuyama ($9.000; Finiture recenti: T13-T2): Matsuyama continua a dimostrare che è difficile vincere sul PGA TOUR, anche quando sei uno dei giocatori più costanti del mondo dal tee al green. Ha finito top-20 in cinque delle sue ultime otto partenze ed è al terzo posto nelle statistiche del Tee to Green in questo campo negli ultimi 24 round.

Strategia DFS

Cash Games: Thomas è probabilmente l’uomo da puntare

Justin Thomas ($10.700) è stato così coerente in questo evento, e nello stato delle Hawaii in generale, che prendere lo sconto di $300 su di lui su Dustin Johnson ($11.000) questa settimana ha un sacco di senso. Dopo di lui però le decisioni diventano più difficili. È un evento carico, ma sia Hideki Matsuyama ($9.000) che Tony Finau ($8.900) hanno quote molto convenienti e sono entrambi solidi realizzatori DFS, quindi dovete caricare su di loro a questa distanza. Hideki ha finito dentro la top-5 qui nelle sue ultime tre apparizioni. Per il valore puro, andare a buon mercato / profondo questa settimana ha senso dato che è un evento senza taglio. Sia Lanto Griffin ($6.900) che Carlos Ortiz ($7.100 – vedi sotto) si distinguono come obiettivi solidi qui. Griffin ha appena prodotto due buone finiture in eventi a campo limitato in autunno, andando per 90 o più DKFP alla ZOZO e CJ Cup.

Tornei: Sungjae un possibile spoiler

Tra i top player di questa settimana, sembra che Patrick Cantlay ($9.800-vedere sotto) potrebbe essere un po’ trascurato e potete leggere qui sotto perché mi piace. L’altro giocatore che potrebbe cadere tra le crepe è Sungjae Im ($8.200), che è classificato più in basso nello stipendio. Im sta facendo la sua prima partenza in assoluto a Maui e ha anche bruciato alcuni giocatori DFS alla fine della stagione quando ha mancato il taglio al RSM Open. Non dimentichiamo però che ha dimostrato di essere un grande giocatore di vento alla Honda e che è arrivato secondo in un altro percorso collinare ad Augusta, contro un campo importante, meno di due mesi fa. Altri potenziali obiettivi GPP per me questa settimana includono Brendon Todd ($7.200) e Nick Taylor ($6.200).

La mia scelta: Patrick Cantlay ($9.800)

Cantlay corrisponde a molti dei criteri che stiamo cercando nei potenziali vincitori di questa settimana. L’americano, che ha fatto un ottimo uso della parola “coccolato” qui quando è stato preso al microfono la scorsa stagione, era in tendenza alla fine della scorsa stagione, quando ha ottenuto la sua prima vittoria del 2020 in ottobre allo ZOZO Championship. La vittoria è stata la terza della carriera di Cantlay e ha messo in mostra il suo sempre migliore gioco all-around che dovrebbe renderlo una forza per anni in questi tipi di eventi. Cantlay ha ora guadagnato +2.0 o più colpi intorno al green in cinque partenze consecutive e sta anche cavalcando uno dei migliori putting della sua carriera, visto che ha guadagnato +3.0 o più colpi in tre delle sue ultime cinque partenze in quell’area.

Lo slancio e l’esperienza sono stati fondamentali per molti dei vincitori del TOC, dato che ognuno dei cinque vincitori passati ha ottenuto una vittoria a fine stagione l’anno precedente (a settembre o più tardi) e gli ultimi nove vincitori hanno tutti giocato a Kapalua almeno una volta prima di vincere. Cantlay si adatta ad entrambe queste tendenze alla perfezione, dato che è stato un costante T4 qui al suo debutto nella scorsa stagione, guadagnando +6.6 sui suoi approcci. Ora giocando alcuni dei migliori golf della sua carriera e mostrando il tipo di gioco a tutto tondo che è necessario per contendere a Kapalua in modo coerente, si imposta come un solido gioco DFS qui per me dato il prezzo sub-$10K.

My Sleeper: Carlos Ortiz ($7.100)

Ortiz è sempre stato un talento e una volta è stato salutato come un giocatore quasi “da non perdere” dopo aver vinto tre volte il KF Tour nel 2014. Nonostante sia sbocciato tardi, sembra che il suo talento gli stia finalmente permettendo di raggiungere un nuovo livello di consistenza sul PGA TOUR, visto che arriva all’evento di questa settimana con un fantastico swing autunnale che gli ha permesso di vincere sul PGA TOUR alla sua penultima partenza a Houston. Come Cantlay, stiamo giocando un po’ di slancio qui, ma le statistiche di Ortiz indicano anche un giocatore in ascesa e probabilmente ben adatto al test all-around di questa settimana.

Il 29enne ha mostrato molta più consistenza su tutta la linea nelle sue ultime 10 partenze circa e ha davvero iniziato a sparare con i suoi ferri verso la fine dello scorso anno, guadagnando +1.0 o più colpi sui suoi approcci in ognuna delle sue ultime tre partenze, compresi +3.5 a dicembre al Mayakoba Classic. Ha anche mostrato un tocco migliore su e intorno ai green di recente e ora ha guadagnato colpi ATG in ognuna delle sue ultime quattro partenze. Sarà la sua prima volta a giocare a Maui, ma ha mostrato bene in un paio di altre sedi tropicali, come ha fatto il taglio al Sony Open nelle ultime due stagioni e ha sempre giocato bene al Mayakoba Classic – un altro evento non basato sugli Stati Uniti – avendo afferrato più top-10 nella sua carriera. Dato il suo prezzo-punto qui e la produzione da un punto di vista DFS di tardo-90 o più DKFP in tre iniziazioni rettilinee-ha impostato come valore solido per lineup DFS per il primo evento del 2021.

Imposta il tuo draftKings fantasy golf lineup qui: PGA TOUR $600K Season Tee Off

Metti alla prova le tue conoscenze. Iscriviti a DraftKings e sperimenta il gioco all’interno del gioco.

Per le scommesse sportive, vai su DraftKings Sportsbook o scarica l’app DraftKings Sportsbook.

Sono un promotore di DraftKings e sono anche un avido fan e utente (il mio nome utente è wavegoodbye) e talvolta posso giocare sul mio account personale nei giochi su cui offro consigli. Anche se ho espresso la mia opinione personale sui giochi e le strategie di cui sopra, non riflettono necessariamente l’opinione di DraftKings e potrei anche schierare giocatori e strategie diverse da quelle che raccomando sopra.

Se tu o qualcuno che conosci ha un problema con il gioco d’azzardo, è possibile accedere ai servizi di consulenza e rinvio di crisi chiamando 1-800-GAMBLER (1-800-426-2537) (IL). Problema di gioco? Chiama 1-800-GAMBLER (NJ/WV/PA), 1-800-9-WITH-IT (IN), 1-800-522-4700 (NH/CO), 1-800-BETS OFF (IA) o TN REDLINE: 800-889-9789. 21+ (18+ NH). Solo NJ/PA/WV/NH/IN/NH/IA/CO/IL/TN. Si applicano restrizioni di eleggibilità. Vedi draftkings.com/sportsbook per i termini e le condizioni complete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *