Il periodo migliore per visitare la Costa Rica

Il periodo migliore per viaggiare in Costa Rica è da fine novembre ad aprile. Se stai cercando un bel tempo, il cielo è quasi garantito e non piove. Tuttavia, questa è anche l’alta stagione del turismo, per cui è meglio pagare di più per la tua camera d’albergo.

Mentre una volta si era in grado di identificare il periodo dell’anno basandosi solo sui modelli meteorologici, il cambiamento climatico ha gettato il Costa Rica un po’ una palla curva. La gente del posto sta scoprendo che la stagione delle piogge potrebbe non essere così umida e la stagione secca potrebbe avere qualche acquazzone. Quindi, pianifica il tuo viaggio in questo paese tropicale con una mente aperta.

Il tempo in Costa Rica

Da maggio ad agosto, aspettati un cielo sereno al mattino e pioggia nel pomeriggio. Durante la stagione verde, la pioggia a volte può arrivare in raffiche così intense da paralizzare il traffico e tutte le attività all’aperto.

Settembre e ottobre sono i mesi più piovosi del Costa Rica, con piogge che durano quasi tutto il giorno. Se ti capita di prenotare un viaggio in questi mesi, non preoccuparti: questi sono i mesi più belli lungo la costa caraibica del Costa Rica. Pianifica di andare a Cahuita, Puerto Viejo o Tortuguero.

Inoltre, se speri di visitare il Vulcano Arenal e La Fortuna, sappi che non esiste un periodo ideale, poiché c’è il rischio di pioggia tutto l’anno. Se stai cercando una vista del vulcano, tenta la fortuna al mattino presto, anche se il vulcano è entrato in una fase di riposo indeterminato nel 2010, quindi non è garantito intravedere la lava che fuoriesce.

Stagione di punta

La stagione secca del paese, da fine novembre ad aprile, è il momento più popolare (e costoso) da visitare. Poiché questa stagione coincide con l’inverno per gran parte degli Stati Uniti e del Nord America, rende il Costa Rica una destinazione preferita per chi cerca una fuga dalle temperature fredde. Se i tuoi piani prevedono una spiaggia o la foresta pluviale, la pioggia farebbe cadere le tue avventure, vale la pena prenotare la tua visita durante la stagione secca.

Se risparmiare denaro è l’obiettivo, considera la visita durante la “stagione verde”, che va da maggio a metà novembre. Anche se più umida, molti abitanti si godono la stagione delle piogge: Ci sono meno turisti e le tariffe per le camere, i tour e i viaggi scendono significativamente. Mentre la pioggia è per lo più limitata a poche ore al giorno, alcune strade della foresta pluviale diventano impraticabili durante questa stagione.

Primavera

La primavera in Costa Rica dura all’incirca da marzo a maggio e si trova a cavallo tra la stagione secca e quella delle piogge nel paese. Marzo e aprile sono i mesi più secchi, a volte chiamati “verano” (estate) dalla gente del posto, mentre maggio dà il via alla stagione verde.

Eventi da non perdere:

  • La settimana di Pasqua segna una delle più grandi celebrazioni del paese. Gli autobus si fermano per questi giorni e molte città ospitano le loro parate religiose. Prenota in anticipo se hai intenzione di viaggiare durante la Settimana Santa.
  • Il giorno di Juan Santamaria, chiamato anche Giorno dell’Eroe Nazionale, celebrato l’11 aprile. Questa festa pubblica onora il Tico, che sconfisse l’invasore americano William Walker nella battaglia di Rivas del 1856. Molte scuole ospitano parate colorate in questo giorno.

Estate

La bassa stagione comprende i mesi tra maggio e settembre. Mentre la foresta pluviale è, beh, piovosa, non è insolito sperimentare giornate di spiaggia perfetta lungo la costa, soprattutto vicino a Tamarindo, dove il cambiamento stagionale è meno pronunciato. Se ti stai dirigendo verso la costa caraibica, è meglio mantenere piani di viaggio flessibili. In questo modo, si può ancora andare in un’altra parte del paese se la pioggia sembra troppo intensa.

Eventi da controllare:

  • Il 25 luglio di ogni anno, la Liberia celebra il giorno dell’annessione del Guanacaste. L’occasione richiede corride in stile Tico, parate colorate, danze popolari e altro.
  • La Fiesta della Vergine di Los Angeles ha luogo il 2 agosto. Questo giorno è il giorno di pellegrinaggio annuale della santa patrona del Costa Rica. Molti locali (e alcuni turisti) fanno la camminata di 15 miglia da San Jose a Cartago, dove si trova la basilica.

Autunno

Se hai intenzione di visitare la costa caraibica, settembre e ottobre sono i mesi più belli qui. In genere, l’inizio dell’autunno è quello in cui piove meno in questa parte del paese. Tuttavia, c’è il rischio di uragani periodici.

La Valle Centrale e la Costa del Pacifico sperimentano modelli meteorologici leggermente diversi: Da settembre a metà novembre sono i mesi più piovosi dell’anno, compresi Manuel Antonio, Tamarindo, Playa del Coco, la penisola di Osa (che spesso riceve così tanta pioggia che i lodge chiudono stagionalmente) e Malpais. Guanacaste può essere un po’ più secco rispetto a punti più a sud, come la penisola di Osa.

Eventi da controllare:

  • Il Carnevale di Limón è essenzialmente una versione ridotta del Mardi Gras. Aspettatevi carri e ballerini per le strade in questa celebrazione della scoperta di Colombo in Costa Rica. Si tiene durante la seconda settimana di ottobre.
  • Il 15 settembre è il giorno dell’indipendenza del Costa Rica, celebrato in tutto il paese. Di notte, sfilate di bambini delle scuole marciano per le strade suonando strumenti.

Inverno

Da novembre a gennaio è considerata la stagione delle piogge della costa caraibica, ma il tempo è ancora imprevedibile: Si può sperimentare il sole un giorno e la pioggia quello successivo. Tuttavia, in tutta la Central Valley (compresa San José), il clima è completamente secco – persino arido in alcune parti – e la pioggia è piuttosto rara. Per i surfisti, le onde sono al loro meglio durante l’inverno.

Eventi da controllare:

  • Fiestas de los Diablitos è un evento popolare che si tiene a dicembre e febbraio. Si svolge in due comunità indigene, Boruca e Rey Curre, e comprende maschere colorate e una rievocazione di una battaglia con i conquistadores spagnoli.
  • L’Envision Festival si tiene ogni anno alla fine di febbraio e attira una folla eclettica di hippy e fanatici della psichedelia per un festival di quattro giorni che comprende yoga, cibo, musica e arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *