Insetti in città

Bruco pungente

Il bruco della falena della flanella meridionale nasconde una serie di aculei velenosi sotto la sua morbida peluria. Immagine: M. Merchant

La maggior parte dei bruchi pungenti appartengono alla famiglia di insetti conosciuta come falene di flanella. Le falene di flanella prendono il loro nome dall’aspetto simile alla flanella delle ali degli adulti, che sono rivestite di squame sciolte mescolate a lunghi peli. Le fasi immature delle falene di flanella sono bruchi che sono rivestiti di peli sottili e spine velenose. Gli aculei, se spazzolati contro la pelle, producono un’eruzione dolorosa o una puntura. La falena di flanella più conosciuta e il bruco pungente in Texas è la falena di flanella del sud, o bruco della falena del gatto, Megalopyge opercularis. In Texas questi bruchi sono comunemente conosciuti come “aspi”. Questo bruco è spesso abbondante e può infestare alberi da ombra e arbusti intorno alle case, alle scuole e nei parchi. Sono di minore importanza come nemici degli alberi da ombra, ma possono causare una grave puntura. Quando un bruco della tarma della passera sfrega o viene premuto contro la pelle, i peli velenosi si conficcano nella pelle causando una forte sensazione di bruciore e un’eruzione cutanea.

Identificazione

I bruchi della tarma della flanella del sud sono a forma di lacrima e, con i loro lunghi peli setosi, assomigliano a un ciuffo di cotone o pelliccia. Il loro colore varia dal giallo o grigio al marrone-rossiccio, o un misto di colori. La larva matura è lunga da 1 a 1 1/2 pollici con sette paia di prolegs (ventose simili a fermagli, sulla metà posteriore del corpo). La falena adulta ha ali smussate coperte da lunghi peli ondulati e un’apertura alare da 1 a 1 1/2 pollici. Le ali sono arancioni alla base, sfumando al color crema sulle punte, e le zampe sono coperte da delicati peli colorati. Altri bruchi pungenti comuni in Texas includono i bruchi Io moth, buck moth e saddleback moth.

Biologia

Tarma adulta della falena della flanella meridionale, Megalopyge opercularis, Foto di Laura Bellmore.

Le falene adulte emergono nella tarda primavera o all’inizio dell’estate per deporre diverse centinaia di uova su alberi ospiti favoriti, come querce, pecan, olmo, bagolaro e altri alberi. I bruchi possono anche essere visti nutrirsi su yaupon nano e altri arbusti. Da una a due generazioni si verificano ogni anno, anche se i bruchi della falena della flanella del sud tendono ad essere più comuni in autunno.

Il bruco passa l’inverno in un bozzolo di forma unica. I bozzoli possono essere trovati sul tronco o sui rami della pianta ospite. A un’estremità del bozzolo c’è una botola per la fuga dell’adulto quando emerge dall’involucro pupale. La superficie dorsale del bozzolo è segnata da una struttura simile alla cicatrice di una foglia. Il colore è circa lo stesso di quello della larva, perché i peli larvali sono incorporati nella seta.

Danni

I bruchi della tarma del gatto raramente causano gravi danni agli alberi; tuttavia possono rappresentare un pericolo per la salute dei bambini e dei giardinieri. Il dolore intenso e pulsante si sviluppa immediatamente o entro cinque minuti dal contatto con il bruco. Le punture sul braccio possono anche provocare dolore nella regione ascellare. Sul luogo della puntura possono comparire macchie eritematose (color sangue). Altri sintomi includono mal di testa, nausea, vomito, linfoadenopatia, linfoadenite e a volte shock o stress respiratorio. Il dolore di solito diminuisce entro un’ora e le macchie scompaiono in un giorno o poco più.

Primo soccorso

Punture del bruco della falena della flanella meridionale

Punture del bruco della falena della flanella meridionale

Un impacco di ghiaccio dovrebbe essere applicato al sito della puntura, e si possono somministrare antistaminici per via orale per aiutare ad alleviare il prurito e le sensazioni di bruciore. Per i bruchi con aculei robusti (come la falena e il bruco saddleback), provate ad applicare con attenzione del nastro di cellophane sul sito della puntura e a toglierlo. Questo aiuta a rimuovere gli aculei irritanti. In caso di reazioni allergiche, come prurito generalizzato o difficoltà di respirazione, consultare immediatamente un medico. Per il dolore grave i medici a volte somministrano meperidina HCl, morfina o codeina; l’aspirina non è efficace. Anche le lesioni agli occhi dovrebbero essere indirizzate immediatamente a uno specialista.

Controllo

I bruchi della tignola del gatto possono essere controllati quando diventano abbondanti spruzzando un pesticida residuo come permetrina, ciflutrina o spray simili etichettati per il controllo dei bruchi sulle piante ornamentali. In alcuni casi, come nei campi da gioco scolastici, la soluzione migliore può essere educare studenti e insegnanti su cosa sono i bruchi e sull’importanza di non toccarli a mani nude.

Per maggiori informazioni

Le informazioni di primo soccorso in questa pubblicazione sono basate sulle raccomandazioni pubblicate nella Physician’s Guide to Arthropods of Medical Importance (Jerome Goddard, 1996, CRC Press, 2nd Ed.). Per ulteriori informazioni sui bruchi pungenti richiedete la pubblicazione L-1312, Stinginging Caterpillars, al vostro ufficio locale di Extension. Queste pubblicazioni, e l’aiuto per ulteriori domande sui bruchi pungenti o altri problemi di parassiti, possono essere ottenuti contattando l’ufficio Extension della vostra contea.

Autore

Michael Merchant, Ph.D., Professore e Entomologo urbano di estensione, Texas AgriLife Extension Service

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *