Muscoli del pavimento pelvico

  • Del Dr. Liji Thomas, MD

    Il pavimento pelvico è un sottile ma forte foglio di muscoli e tessuto connettivo che chiude la cavità pelvica dal basso. Sostiene gli organi pelvici, che comprendono la vescica urinaria, l’utero, la cervice e la vagina, e l’ultima parte dell’intestino crasso (il retto) nelle donne. Negli uomini, contiene la vescica e il retto.

    I muscoli che compongono il pavimento pelvico sono i levatori ani e i muscoli coccigei che si accoppiano per sigillare la cavità pelvica, formando il diaframma pelvico. Il levator ani è composto da due parti, il muscolo pubococcigeo interno e il muscolo iliococcigeo esterno, entrambi attaccati all’osso sacro nella parte posteriore ma partendo dalle ossa pubiche e dalle ossa iliache, rispettivamente, nella parte anteriore.

    Questi muscoli formano un’ampia fionda come un’amaca, partendo da tutto intorno all’osso pelvico a forma di ventaglio e collegandosi agli organi pelvici attraverso fibre muscolari circolari saldamente avvolte e ispessimenti del tessuto fibroso che lo avvolge.

    I muscoli pubococcigei passano all’indietro lasciando uno spazio nel mezzo, che è dove si trovano i passaggi per gli organi pelvici. Questo è lo iato urogenitale. Il resto del levator ani è formato dal più sottile iliococcigeo. Le sue fibre si uniscono dietro l’ano per formare una placca di tessuto connettivo forte chiamata piastra levatrice, che sostiene gli organi pelvici a riposo.

    Il pavimento pelvico ha due aperture per ciascuno dei passaggi verso l’esterno, lo iato urogenitale e lo iato rettale. Nelle donne, la vagina e l’uretra passano attraverso lo iato urogenitale e il retto passa attraverso lo iato rettale. Negli uomini, l’uretra passa attraverso lo iato urogenitale e il retto attraverso lo iato rettale.

    Female pelvic floor labeled – Image Copyright: Alila Medical Media /

    Funzioni del pavimento pelvico

    I muscoli pelvici formano degli sfinteri circolari per controllare il passaggio di sostanze attraverso ognuno di questi passaggi, cioè lo sfintere uretrale e lo sfintere anale. Così la continenza è una funzione importante del pavimento pelvico.

    Questi muscoli sono responsabili del controllo della minzione, defecazione e flatulenza. Sono anche coinvolti negli orgasmi. Reggono gli organi pelvici contro la gravità, mantenendoli in posizione nei momenti di maggiore pressione addominale, come quando si starnutisce o si ride. Quando la vescica si stringe per far uscire l’urina, c’è un rilassamento coordinato della parte del muscolo che circonda l’uretra per permettere all’urina di fluire fuori. Un rilassamento simile avviene durante la defecazione, il parto e il rapporto vaginale.

    Quando il pavimento pelvico si contrae, gli organi che sostiene vengono sollevati più in alto e i passaggi vengono chiusi. Quando si rilassa, invece, il foglio muscolare scende e gli orifizi si aprono.

    Importanza del pavimento pelvico

    L’importanza di questo foglio muscolare è immensa. Fa parte dei muscoli del nucleo, un gruppo di muscoli volontari che sono responsabili del mantenimento della postura, della posizione degli organi addominali e della pressione intra-addominale. Lavorano insieme ai muscoli addominali profondi e ai muscoli della schiena per mantenere il corpo dritto senza affaticarsi. Nella situazione ideale, i cambiamenti della pressione all’interno dell’addome che avvengono, per esempio, durante un colpo di tosse, uno starnuto o il sollevamento di qualcosa di pesante, sono regolati automaticamente tra i muscoli addominali, della schiena e del pavimento pelvico. Quando la pressione aumenta, si contraggono per sostenere la colonna vertebrale e gli organi addominali dallo spostamento, e il corpo esegue l’azione senza problemi.

    Tuttavia, l’indebolimento dei muscoli del nucleo porta all’alterazione di questo ritmo. Per esempio, quando i muscoli del pavimento pelvico sono danneggiati, l’aumento della pressione intra-addominale spinge verso il basso il debole pavimento pelvico, facendo scendere più in basso gli organi pelvici. Se questo dura a lungo, gli organi pelvici cambiano permanentemente la loro posizione, il che si chiama prolasso degli organi pelvici. I sintomi di questo possono andare dall’incontinenza da stress all’effettiva discesa dell’utero attraverso l’apertura vaginale.

    Il pavimento pelvico stesso non è visibile dall’esterno, ma può essere allenato con un esercizio consapevole. Quando il piatto levatore è debole, gli organi pelvici si afflosciano e possono scivolare attraverso lo iato urogenitale allargato.

    Altre letture

    • Tutti i contenuti del pavimento pelvico
    • Kegel / Esercizio del pavimento pelvico
    • Pavimento pelvico debole

    Scritto da

    Dr. Liji Thomas

    Il dottor Liji Thomas è un OB-GYN, che si è laureato presso il Government Medical College, Università di Calicut, Kerala, nel 2001. Liji ha praticato come consulente a tempo pieno in ostetricia/ginecologia in un ospedale privato per alcuni anni dopo la sua laurea. Ha consigliato centinaia di pazienti che hanno affrontato problemi legati alla gravidanza e all’infertilità, ed è stata responsabile di oltre 2.000 consegne, sforzandosi sempre di ottenere un parto normale piuttosto che operativo.

    Ultimo aggiornamento 23 agosto 2018

    Citazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *