Perché i cani implorano?

Se hai mai avuto un cane come animale domestico, allora sai cosa significa dover fissare quei grandi occhi che ti sciolgono il cuore e ti fanno mangiare direttamente dalle loro zampe. Questo è un modo molto comune per i cani di ottenere ciò che vogliono: che sia un po’ di attenzione in più o quel panino che non vedevi l’ora di mangiare da tutto il giorno.

Da quello che si può mettere insieme, sembra che questa lunga relazione che i cani e gli esseri umani hanno stabilito come proprietario e animale domestico abbia portato a lezioni da imparare per entrambe le parti. Abbiamo fatto grandi progressi nell’addestramento dei cani e nel cercare di addomesticarli nel miglior modo possibile e loro hanno scoperto che il modo per ottenere ciò che vogliono è quello di mostrarci occhi da cerbiatto e fare appello a quella parte di noi che non può negare la carineria. In un certo senso, chiedere l’elemosina con versi lamentosi e grandi bronci è una tecnica coercitiva in cui cadiamo sempre più spesso, dando ai cani tutto ciò che ci chiedono.

Una delle ragioni più comuni per cui i cani implorano è il cibo. Abbastanza spesso vedrete il vostro cane avvicinarsi proprio quando vi siete seduti al vostro tavolo da pranzo chiedendo un po’ di quel cibo che è nel vostro piatto. La ragione principale identificata per questo è l’ottimismo. Il cane vuole quello che può annusare nel vostro piatto che per lui è spesso molto meglio di quello che ottiene dal suo stesso cibo.

Così, implorare è un modo efficace per i cani di farci sentire in colpa per fare quello che vogliono – anche se è male per loro. Il loro cuore non si sta esattamente spezzando, ma fanno di tutto per farcelo credere. Il modo migliore per assicurarsi di non essere inghiottiti da quegli adorabili occhi imbronciati è scoraggiarli.

Come superare

Quando si ha a che fare con un cane che implora, può essere difficile non cedere. Prova a tenere a mente alcune di queste cose e ti aiuteranno a gestire il problema.

Prima di tutto, cerca di ignorare l’accattonaggio il più possibile. Più attenzione dai al cane mentre sta implorando, più lui si aspetterà da te ogni volta. Questo lo incoraggerà più che altro e non è quello che vuoi. Quando stai mangiando e il cane implora, non prestargli attenzione e di’ a tutti gli altri a tavola di fare la stessa cosa. Il cane può farsi un’idea sbagliata non solo dal suo addestratore.

Il blocco del corpo è un modo che i cani usano per gestire il proprio spazio e i problemi di territorio con altri cani. Possono leggere questi segnali corporei anche negli esseri umani, quindi se il vostro linguaggio del corpo sembra evasivo o preventivo in qualsiasi modo, il vostro cane lo capirà. Blocca il cibo proiettandoti come tale al tavolo di fronte al tuo cane quando implora. Questo potrebbe scoraggiarlo o attribuire connotazioni negative all’atto.

Assicurati di dire al cane di ‘sedersi’ o ‘restare’, qualsiasi comando tu abbia assegnato per ordinargli di restare dov’è. Cerca di fare in modo che il cane rimanga in questa posizione il più a lungo possibile. Se non riesce a farlo con le istruzioni verbali, legatelo con un guinzaglio a un oggetto immobile che possa garantire che non salga sopra il tavolo.

Altri modi di agire potrebbero comportare l’isolamento del cane nella sua zona di ‘passaggio’ che potrebbe includere la sua casa o il suo letto. Questo dipenderà da qualsiasi altra tecnica disciplinare che hai perfezionato con il tuo cane. Se il cane si rifiuta di rimanere in questo luogo, avvicinati con calma e ordinagli di rimanere nell’area.

Siiii paziente il più possibile, il cane avrà bisogno di un po’ di tempo per capire ciò che gli si sta insegnando. Un’ultima risorsa è quella di allontanarlo dalla zona che induce l’accattonaggio. Se il cane mendica il cibo, non permettergli di accedere alla zona del tavolo dove il cibo può essere visto.

A volte potresti avere la sensazione di voler condividere il cibo con il tuo cane, ma questo va contro la politica di non condivisione a tavola discussa prima. Un modo per gestire questa situazione è quello di dare al tuo cane il cibo della tavola, assicurandoti allo stesso tempo che il cane non sia necessariamente a tavola. Se riuscite a convincere il vostro cane che non gli verrà dato alcun cibo a meno che non stia a un paio di metri di distanza dal tavolo, il vostro cane non si risolverà a mendicare del cibo quando siete a tavola, invece potrebbe pazientemente aspettare qualche bocconcino lontano da esso lasciandovi mangiare in pace.

Prevenzione

Non c’è un solo metodo che potete adottare per impedire al vostro cane di mendicare. Ogni volta che un cane chiede l’elemosina per un motivo diverso, bisogna trovare il modo di fare in modo che quel fattore scatenante non lo spinga a farlo. Come riconosciuto in precedenza, l’accattonaggio è molto comune per la maggior parte dei cani che reagiscono quando si ha del cibo che vogliono. Vediamo quindi alcune cose che si possono fare per gestire l’accattonaggio a tavola.

Ci sono alcuni modi per assicurarsi che il cane non implori il cibo a tavola quando state mangiando. Una delle cose più importanti da fare è assicurarsi di non dare al cane alcun cibo dal tavolo. Se ad un certo punto lo fai, si creerà un precedente per il cane che crederà che il tuo pranzo o la tua cena siano anche un’opportunità per lui di mangiare. Inoltre lo abituerà a un cibo che non è necessariamente salutare per lui. Un altro consiglio utile è quello di dare da mangiare al cane prima di cenare in modo che non abbia fame mentre voi mangiate.

Per essere preparati prima che il cane inizi a mendicare provate ad addestrarlo quando il tavolo è vuoto e non c’è cibo. Introducendo lentamente il cibo e mantenendo che il comportamento del cane non cambi, gradualmente potete assicurarvi che il cane non implori quando arriva l’ora di cena per voi.

Sommario

Quindi quello che abbiamo imparato è che implorare è più che essere bisognosi, è più che altro un ricatto emotivo da parte dei cani che hanno scoperto come ottenere quello che vogliono e farci sentire in pena per loro. È un abile stratagemma per fare appello alla nostra simpatia che è abbastanza efficace. Va comunque notato che non va assolutamente dato per scontato, quindi se il tuo cane sta cercando di attirare la tua attenzione, dagli un po’ di tempo e valuta la situazione prima di decidere che si tratta solo del comune atto di mendicare.

I modi per contrastare l’accattonaggio sono numerosi, ma l’idea principale rimane la stessa: non fare mai nulla che incoraggi il tuo cane a pensare di dover mendicare per ottenere ciò che vuole. Poiché l’accattonaggio è più comunemente affrontato durante i pasti, adatta l’idea principale al tuo comportamento e al tuo addestramento, e cerca dei modi per impedire al cane di pensare che mendicando otterrà ciò che vuole.

Come scegliere il cucciolo giusto per te?

E-Book “Razze di cani contro personalità umane”
Iscriviti per scaricare gratuitamente l’e-book!

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *