Perché non ho perso peso durante l’allattamento?

Scegliere di allattare al seno è una scelta molto personale per una donna, fatta in base a ciò che sente essere meglio per il suo bambino, il suo corpo e il suo stile di vita. Ma scommetto che hai anche sentito che è una dieta fantastica.

Mentre ero incinta, ogni donna che si informava se avrei allattato o meno sembrava dire: “Oh bene, il peso ti cade!” Che bello! Ho avuto un aumento di peso minimo con entrambe le gravidanze, ma mentre ero incinta del mio primo mi ricordo di aver pensato: grande! Sembra che gli ultimi 10 saranno un gioco da ragazzi. Uh-huh, non per me. Infatti, sono rimasta bloccata per quasi un anno.

Allattare & I tuoi ormoni

Come ho detto la scorsa settimana, l’allattamento al seno e la menopausa hanno molto in comune per molte donne. Mentre alcune donne hanno un ciclo mentre allattano, altre, me compresa, non lo fanno.

I seguenti problemi ormonali e di perdita di grasso sono veri, specialmente per quelle donne che non vanno in bicicletta mentre allattano: estrogeni bassi e progesterone basso.

In parole povere: l’alta prolattina dovuta all’allattamento abbasserà gli estrogeni, la mancanza di ovulazione abbasserà il progesterone.

Mentre la dominanza di estrogeni è considerata una cattiva reputazione perché ci fa ingrassare, la verità è che abbiamo bisogno di abbastanza estrogeni per mantenere un corpo magro e sodo (pensate a meno grasso corporeo, più muscoli magri). Senza di esso abbiamo un metabolismo meno indulgente in gran parte a causa della mancanza di temperanza di insulina e cortisolo (più su padroneggiare questi due ormoni di perdita di grasso qui.)

In aggiunta agli estrogeni bassi, se non stiamo ovulando, non stiamo anche facendo molto progesterone. Il progesterone gioca un ruolo nell’ostacolare lo stoccaggio del grasso della pancia moderando l’effetto del cortisolo in queste cellule di grasso. Se prendiamo questo stato di estrogeni/basso progesterone, vediamo molta più sensibilità ai carboidrati e un tempo molto più difficile per eliminare il grasso della pancia – e il grasso in generale.

Accoppiatelo con la mancanza di sonno e perdere grasso nella zona della pancia può essere molto difficile. Quando stiamo correndo a vuoto a causa delle poppate notturne e del tempo spesso molto stressante di avere un neonato, siamo tipicamente in uno stato di alto cortisolo – ingrediente #1 per il grasso della pancia.

E quando siamo esausti per essere svegli tutta la notte, le nostre voglie di carboidrati e dolci sono di solito fuori dal grafico. Se le assecondiamo, allora abbiamo aggiunto l’ingrediente #2 per il grasso della pancia: l’insulina alta.

Questo scenario è la tempesta perfetta per una difficile perdita di grasso e un facile guadagno di grasso, proprio quello di cui ha bisogno una nuova mamma, eh? E quelle voglie non sono solo dovute alla mancanza di sonno. L’estrogeno normalmente ci aiuta ad avere più serotonina e dopamina, e il progesterone mantiene alto il GABA. I livelli sani di tutte queste sostanze chimiche del cervello tengono a bada le nostre voglie. E a peggiorare le cose, gli estrogeni normalmente aiutano l’ormone leptina a regolare l’appetito.

Ordina Hangry e ottieni subito dei bonus FANTASTICI!

Se ti sei mai sentita una stronza affamata e sei pronta a bilanciare i tuoi ormoni e a ritrovare la tua gioia in soli 5 semplici passi, allora Hangry è per te!

OTTIENI I TUOI BONUS ORA

Associa questo quadro ormonale ai comuni adagi sull’allattamento come: l’allattamento richiede 500-700 calorie extra al giorno e possiamo avere una lotta per la perdita di grasso tra le mani. Questo articolo usa effettivamente la frase “c’è più spazio per le indulgenze”.

Ma dato il quadro ormonale per molte madri che allattano al seno, questo consiglio è una ricetta per aumentare il peso, non la perdita di peso.

Caso esemplare: Il dottor Brooke. Ho letto che l’allattamento al seno richiede un extra di 500-700 calorie al giorno. L’ho tradotto in: “Va bene se mangio quel biscotto o bevo quel latte chai al miele perché ho 500 calorie in più! Questo mi ha sorpreso un po’ di me stessa, perché non ho mai davvero ceduto alla nozione di “mangiare per due” durante la gravidanza. Ma questo margine calorico accoppiato con le mie 1-2 ore in media di sonno per notte e stavo cedendo allo zucchero alla grande. Per non parlare del fatto che quei primi mesi con il mio primo bambino sono stati tra i più stressanti della mia vita.

La mancanza di sonno; l’ansia, la paura e il continuo chiedersi: “Va tutto bene con il mio bambino?”, cercare di gestire la mia attività e naturalmente la maledizione della maternità: sto facendo un lavoro abbastanza buono? Non c’è da meravigliarsi se ogni tanto ci prendiamo una barretta di cioccolato, è un periodo incredibilmente difficile in cui gli ormoni e le emozioni sono in subbuglio.

Perché è più difficile per alcune donne

Ovviamente, non tutte le donne sperimentano una difficile perdita di peso con l’allattamento al seno.

Prendi la mia amica Leslie che è stata capace di sedersi, lasciare che i chili cadessero e godersi il suo grande seno. Per quelle di noi che hanno trovato/trovano la perdita di grasso durante l’allattamento una lotta davvero dura, sentire storie come quella di Leslie ci fa solo venire voglia di piangere. (Ma cosa non ci fa piangere durante i primi mesi?)

È importante ricordare che se il tuo metabolismo è ostinato prima della gravidanza, probabilmente lo sarà anche dopo. Gli estrogeni e il progesterone bassi rendono i miei problemi metabolici ancora peggiori. Quindi non c’è proprio speranza per noi? Certo che c’è, ma aiuta a chiarire con cosa abbiamo a che fare.

Ordina Hangry e ottieni subito dei bonus FANTASTICI!

Se ti sei mai sentita una stronza affamata e sei pronta a riequilibrare i tuoi ormoni e a ritrovare la tua gioia in soli 5 semplici passi, allora Hangry è per te!

OTTIENI I TUOI BONUS ORA

Visto il panorama ormonale dell’allattamento (estrogeni bassi, progesterone basso) e la probabilità di dormire meno (cortisolo alto) e di mangiare più carboidrati e dolci di quanto possiamo tollerare (insulina alta), puoi vedere dove il mazzo è impilato contro di noi.

Ecco alcuni consigli che vi aiuteranno:

  • Non datevi una giustificazione di 500+calorie per mangiare cibi che non vi fanno bene, come me e i miei chai lattes. Mangia più cibi buoni: più proteine, più grassi sani invece di più muffin e gelati.
  • Il tuo tempo è limitato quindi allenati in modo intelligente: camminare con il bambino che sonnecchia nel passeggino, brevi circuiti metabolici a casa o in palestra per una perdita di grasso ottimale di bilanciamento ormonale. Salta il cardio di lunga durata e l’esercizio troppo intenso. Gli estrogeni bassi rendono la lunga durata meno efficace e l’alto cortisolo può rendere la roba intensa un fuoco di ritorno.
  • Non concentrarti sul taglio delle calorie o sul mangiare meno, il tuo lavoro principale è davvero quello di nutrire il tuo bambino – non perdiamo di vista questo mentre gareggiamo per perdere più peso.
  • Invece concentrati su più cibi di supporto: verdure e proteine magre; così come più attività. Muoviti più che puoi. Fate 10-20 squat a peso corporeo più volte al giorno, ad esempio mentre aspettate che l’acqua del tè bolla, mentre il bambino sta lì a tubare, ogni volta che avete 1 minuto fate un sollevamento del pavimento pelvico, stringete gli addominali e fate squat. Balla con il tuo bambino. Cammina il più possibile invece di guidare o parcheggiare più lontano (10.000 passi al giorno è un ottimo obiettivo). Salite e scendete le scale velocemente e frequentemente. Gioca al parco. Vivi il mantra della dottoressa Brooke Mommy: “Fai più che puoi, più spesso che puoi.”
  • Considera una dieta con meno carboidrati e più grassi. L’aspetto di carboidrati più basso manterrà la tua insulina più gestita, mentre l’assunzione di grassi più elevati manterrà le tue calorie e ti manterrà sazio. Nel complesso vi sentirete probabilmente più soddisfatti e non rischierete di far cadere le calorie a basso contenuto di latte. Ricorda, carb basso è tutto relativo. Trova la tua tolleranza unica ai carboidrati qui.
  • Fidati che probabilmente diventerà più facile dopo aver smesso di allattare. Sono stato piacevolmente sorpreso che la mia perdita di grasso è diventata molto più facile letteralmente la settimana che ho smesso di allattare. Questo è un momento per possedere la tua scelta di allattamento al seno. Certo, potrebbe essere più facile se non stessi allattando, o non avessi appena avuto un bambino, ma queste sono state le nostre scelte – nel bene e nel male.
  • E salta il senso di colpa. Così tante donne si sentono distrutte dal senso di colpa per il fatto che si lamentano di sentirsi paffute mentre stanno anche vivendo la gioia di un bellissimo bambino. Anche io sono caduta in preda a questo, voglio dire quanto sono superficiale per preoccuparmi del mio girovita quando così tante donne non riescono nemmeno a ovulare bene? Sono qui con le mie adorabili bambine e mi sto lamentando di essere grassa? Entrambe le cose possono essere vere: puoi desiderare di sentirti di nuovo bene con il tuo corpo ed essere follemente grata per il tuo bambino. Non si escludono a vicenda. Ma mantieni la prospettiva e usa la gratitudine che provi per avere il tuo piccolo fagotto come carburante per fare scelte MIGLIORI per te quando si tratta di cibo ed esercizio fisico.
gig 3 mesi

È facile essere grati per questo piccolo tesoro. Quella gratitudine è un potente carburante per continuare ad essere MEGLIO.

  • Fai quella cosa difficile, difficile, di trovare tempo per te stesso. Se fai esercizio, mangi meglio e trovi qualche momento per la cura di te stesso, sarai molto più capace di prenderti cura di te stesso e della tua famiglia. Hanno bisogno di te, quindi hai bisogno di essere in un buon posto.
  • Infine, alcuni della mancanza di progressi nel tuo tronco non ha nulla a che fare con il grasso, ma piuttosto un problema strutturale. Durante la gravidanza i tuoi addominali sono stati allungati, le tue costole hanno cominciato a svasarsi ai lati mentre il tuo bambino in crescita premeva sotto la tua cassa toracica, e il tuo bacino probabilmente si è ribaltato in avanti mentre la tua schiena bassa ha cercato di affrontare il grande pancione. Tutto questo disordine posturale farà sembrare la tua vita più larga – per non parlare del tuo nucleo e pavimento pelvico molto più debole.

Anche se non ti è stata prescritta la terapia fisica il giorno che hai lasciato l’ospedale per tutti questi problemi significativi, avresti dovuto esserlo! Tutti noi avremmo dovuto esserlo.

Ho scritto delle mie lotte con questo e sono grato di dire che sto facendo molto meglio. Se non avete affrontato il vostro core e il pavimento pelvico – anche se il vostro bambino ha un paio d’anni – fatelo! La collega Jessie Mundell, membro del comitato consultivo di Girls Gone Strong, ha un nuovo programma che sto seguendo con grande successo. Prendilo qui.

E se è ancora difficile?

La gravidanza non è uno scherzo quando si tratta di cambiare i tuoi ormoni. Problemi ormonali preesistenti possono tornare a farsi sentire dopo una gravidanza, rendendo difficile la tua perdita di peso post-partum.

Assicurati di tenere d’occhio alcune cose:

  • Il tuo ciclo ora è più pesante o più leggero? Più lungo o più corto? Più doloroso? Peggioramento della sindrome premestruale? Questo può indicare squilibri ormonali persistenti.
  • Hai fatto valutare accuratamente la tua tiroide? Compreso lo screening per il morbo di Hashimoto. La gravidanza è un fattore scatenante molto comune per l’ipotiroidismo autoimmune (Hashimoto).
  • Potrebbe non esserci nulla di “sbagliato” in te e il tuo medico potrebbe dire che tutti i tuoi esami sono a posto. Mentre potresti non avere alcuna malattia o condizione evidente, se stai lottando e ti senti come spazzatura è un ottimo momento per trovare un medico di medicina funzionale che ti aiuti a risolvere problemi ormonali più sottili.
  • Infine, ricorda (come ho dovuto fare io) se non hai avuto un six-pack durante la gravidanza non aspettarti di averne uno 4 mesi dopo il parto. Vediamo celebrità e altre donne dondolare in bikini pochi mesi dopo il parto e ci chiediamo: “Perché non noi?”
christa abs

Tuff Girl e mamma che allatta, Christa qui con i suoi bellissimi bambini e bellissimi addominali. Christa attribuisce il suo successo al fatto di aver trovato il giusto equilibrio macro e di aver fatto un sacco di buone scelte più e più volte. Tre bambini sono cresciuti in quella pancia magra e stretta! Questa foto è Christa circa 6 mesi dopo il parto del suo terzo figlio.

Ho dovuto ricordare a me stessa che mentre gli addominali di Christa sono bellissimi, non sono affari miei. Posso essere ispirata da lei, ma non paragonata a lei. Il confronto che porta a picchiarci è inutile – lavora con i tuoi ormoni, il tuo metabolismo e la tua vita. Questo è il modo per il TUO miglior corpo post-bambino. Questa era Christa un anno dopo il suo secondo bambino:

christa red

Non ero così quando sono rimasta incinta, quindi non posso aspettarmi di essere così neanche pochi mesi dopo 🙂 Certo, non sto dicendo mai qui, ma sii ragionevole con le tue aspettative durante quei primi mesi.

E soprattutto, non dimenticare che l’allattamento è temporaneo. Il tuo corpo sarà di nuovo tuo un giorno e quello che stai facendo per la salute del tuo bambino non è un sacrificio da poco.

Trova un equilibrio tra il prenderti cura di te stessa, sentirti di nuovo bene nel tuo corpo e qualsiasi perdita di grasso ti sembri appropriata, visti i tuoi ormoni e la tua sanità mentale.

Soprattutto, non perdere di vista il motivo per cui hai voluto fare questo in primo luogo. I nostri corpi sono cambiati dai nostri bambini – nel bene e nel male.

Puoi amare di nuovo il tuo corpo, ma se combatti le realtà della gravidanza e dell’allattamento finirai per fare tutte le cose sbagliate: fare troppo esercizio, mangiare poco, e farti impazzire. Prova i suggerimenti di questo post, fatti consigliare da un trainer qualificato per i tuoi esercizi, guarisci il tuo core e il tuo pavimento pelvico e, se necessario, fatti aiutare con la tua alimentazione sia per nutrire il bambino che per avvicinarti a ciò che DESIDERI.

Mantieni nutrimento, attività e spirito in alto! #beBETTER

Ordina Hangry e ottieni subito dei bonus FANTASTICI!

Se ti sei mai sentita una stronza affamata e sei pronta a bilanciare i tuoi ormoni e a ritrovare la tua gioia in soli 5 semplici passi allora Hangry fa per te!

OTTIENI I TUOI BONUS ORA

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *