Persone, Luoghi, Episodi

Fri, 07.24.1914

Kenneth B. Clark, Educatore e Psicologo nato

Kenneth B. Clark

Questa data segna il compleanno di Kenneth Clark nel 1914. Era uno psicologo nero, educatore e attivista sociale. Le sue ricerche, in particolare il suo “studio della bambola”, furono cruciali per la desegregazione delle scuole pubbliche.

Kenneth Bancroft Clark crebbe con la madre ad Harlem, dove tra i suoi eroi d’infanzia c’erano il poeta Countee Cullen, che insegnava nella sua scuola media, e il collezionista di libri Arthur Schomburg, che lavorava come curatore alla 135th Street Branch della New York Public Library. Dopo aver frequentato le scuole elementari e medie integrate, Clark si diplomò alla George Washington High School di New York nel 1931. Clark era noto come studente universitario alla Howard University, dove guidò le dimostrazioni contro la segregazione a Washington, D.C. Mentre era alla Howard, incontrò Mamie Phipps, che divenne sua moglie e la sua più stretta collaboratrice intellettuale. I Clarks andarono poi alla Columbia University per studiare psicologia e, nel 1940, Kenneth Clark divenne il destinatario del primo dottorato di psicologia nero della Columbia. Ha spesso servito come testimone esperto per la NAACP nelle sue lotte legali contro la segregazione.

La sua più grande fama, tuttavia, è arrivata grazie alla sua ricerca sull’immagine di sé dei bambini neri. Clark studiò le risposte di più di 200 bambini neri ai quali fu data la possibilità di scegliere tra bambole bianche o marroni. Dalle sue scoperte che i bambini mostravano una preferenza per le bambole bianche già a tre anni, Clark concluse che la segregazione era psicologicamente dannosa. Questa conclusione giocò un ruolo fondamentale nel caso Brown v. Board of Education, il caso della Corte Suprema che mise fuori legge l’istruzione segregata.

Era in prima linea nell’articolare l’intersezione del razzismo sociale con l’autostima attraverso la psicologia. Anche se Clark ha combattuto per l’integrazione razziale, il suo libro “Dark Ghetto: Dilemmas of Social Power” (1965) era popolare tra i nazionalisti neri perché paragonava la situazione dei cittadini neri a quella dei colonizzati. Gli altri scritti di Clark includono “Prejudice and Your Child” (1953), “Crisis in Urban Education” (1971), e “The Negro American” (1966), che ha co-editato con Talcott Parsons. Le sue interviste televisive con James Baldwin, Malcolm X e Martin Luther King, Jr. furono pubblicate in un libro intitolato “The Negro Protest” nel 1963.

In aggiunta alle sue attività di studioso, Clark fu coinvolto in una varietà di programmi di sviluppo della comunità e servì come consulente di politici locali e nazionali. Nel 1946, lui e sua moglie fondarono il North Side Child Development Center ad Harlem per soddisfare i bisogni dei bambini emotivamente disturbati. Nel 1962, Clark giocò anche un ruolo chiave nella fondazione di Harlem Youth Opportunities Unlimited, un programma che influenzò il programma War on Poverty del presidente Lyndon Johnson.

Come unico membro nero del New York Board of Regents, continuò la sua lotta contro l’istruzione segregata. Il lavoro di Clark per i diritti civili gli valse la Spingarn Medal della NAACP nel 1961. Per il suo contributo alla psicologia, Clark fu eletto presidente dell’American Psychological Association, ricevendo il loro Gold Medal Award.

Clark costruì una società di consulenza concentrandosi sulle sue politiche razziali. Il Dr. Kenneth B. Clark è morto il 1 maggio 2005.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *