Quando hai nostalgia di una persona

Beth Solano

Quando hai nostalgia di una persona, ti rendi conto che quello che ti manca non è un luogo ma il conforto delle sue braccia, la familiarità del suo tocco sulla tua pelle. Non senti il desiderio di essere dove sono loro, necessariamente, ma di essere con loro, facendo sentire familiare anche il più straniero dei luoghi.

Quando hai nostalgia di una persona, non desideri tornare in un punto specifico della mappa o rivivere un certo ricordo o sensazione, ma desideri ricordare il sapore della sua colonia sulle tue labbra, la morbidezza delle sue guance, il modo in cui ti sentivi così completo e a tuo agio quando si chinava verso di te e ti spostava una ciocca di capelli dal viso.

Quando hai nostalgia di una persona, vuoi solo stare con lei – il luogo è irrilevante – perché il tempo si ferma con ogni bacio.

Quando hai nostalgia di una persona, non si tratta di desiderare di poter tornare da qualche parte, non si tratta di salire su un volo o su un treno per andare da lei, ma di combattere in qualche modo lo spazio e la distanza per essere da qualche parte nello stesso momento, ovunque esso sia.

Quando si ha nostalgia di una persona, la si ricorda costantemente, la si immagina sempre accanto a sé, si immagina sempre come sarebbe se fosse lì, a toccarti la schiena o a farti ridere per una sciocchezza.

Quando si ha nostalgia di una persona, non importa dove si è, non ci si sente mai a casa senza di lei al proprio fianco.

Quando hai nostalgia di una persona, potresti tornare nel paese dove sei cresciuto, nella città dove sei andato al college, nel posto con quattro mura e finestre per cui paghi l’affitto ogni mese, nella casa dei tuoi genitori, in tutti i luoghi e gli spazi che hai reclamato nel corso degli anni, e sentire ancora il desiderio di essere altrove.

Quando hai nostalgia di una persona, c’è un dolore sordo e insensibile alla bocca del cuore che ti ricorda che manca qualcosa quando non c’è.

Quando hai nostalgia di una persona, il tempo passa lentamente, ogni minuto si trascina nel successivo fino a quando puoi finalmente sentire la sua voce, un piccolo promemoria che anche loro stanno sentendo la pesantezza di ogni lungo giorno senza di te.

Quando hai nostalgia di una persona, non riesci a capire perché la tua vita è così piena eppure a volte ti senti così vuoto, perché sei sempre in un posto ma vorresti essere altrove, perché ti senti così solo anche se non sei solo.

Quando hai nostalgia di una persona, ti rendi conto che la tua casa non è mai stata un luogo, ma una connessione, ma un sentimento, ma un desiderio di essere intrecciato con qualcuno fisicamente ed emotivamente e spiritualmente e completamente.

Quando avete nostalgia di una persona, non riuscite a trovare il vostro posto se non l’uno con l’altro, facendo una dimora nel cuore dell’altro, nell’anima dell’altro.

Quando avete nostalgia di una persona, fate tutto il possibile per riunirvi, per cancellare lo spazio e la distanza e le ore che si sono annidate tra voi. Imparate ad amare attraverso gli ostacoli. Imparate a fare casa l’uno con l’altro.

E cadete meravigliosamente, terribilmente a testa in giù nelle braccia a cui appartenete. TC mark

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *