Raggio d’azione vs Impressioni: Qual è la migliore metrica dei social media?

Forse il mondo fisico e quello virtuale non saranno significativamente diversi nella vita delle prossime generazioni. Ma per gli imprenditori di oggi, la curva di apprendimento per capire le metriche per l’attività online è piuttosto ripida.

Perché considerare la portata o le impressioni quando tutto ciò che conta davvero per voi è impegnarsi in conversazioni significative con persone reali che potrebbero forse diventare vostri clienti o ambasciatori del vostro marchio un giorno? Vediamo come la portata e le impressioni giocano un ruolo per quanto riguarda il coinvolgimento.

Che cos’è la portata?

Nelle analisi di marketing, la portata è il numero di persone uniche che hanno visto un pezzo di contenuto o un annuncio in un determinato arco di tempo. Queste persone possono vedere il tuo marchio, il tuo contenuto o il tuo annuncio più volte, ma vengono contate solo una volta ciascuna.

Per farla semplice, la portata è la gente. Ma potreste dover scegliere tra impressioni o portata, dato che l’una o l’altra potrebbe non essere facilmente disponibile. Il reach può essere quello che ti interessa, ma per le tue analisi di marketing, le impressioni sociali saranno una metrica più facile da recuperare.

Cosa sono le impressioni?

Nelle analisi di marketing, le impressioni sono il numero di volte che un pezzo di contenuto o un annuncio è stato mostrato. Il nome si ispira alla stampa. Un’impressione è quando il contenuto o l’annuncio è stato stampato una volta. Pensate alle impressioni come al numero di volantini che stampate per la distribuzione. Per semplicità, le impressioni sono l’impatto.

Negli ultimi anni, abbiamo visto gli scandali che circondano la metrica delle impressioni nella pubblicità, poiché non tutte le impressioni sono effettivamente viste da persone reali. Il tizio che avrebbe dovuto consegnare i tuoi volantini alle singole persone ne ha buttato un mucchio in un cassonetto.

Nella pubblicità, la nozione di impressioni viste è la misurazione di quante impressioni erano visualizzabili dagli utenti, eliminando così le impressioni false dall’equazione.

Raggio d’azione vs impressioni: Qual è la differenza?

Quando pubblichi un contenuto e questo genera le sue prime impressioni sociali, avrà raggiunto un certo numero di persone. In questa fase iniziale, la portata dei social media è uguale alle impressioni dei social media. La differenza tra la portata e le impressioni risiede nelle ripetizioni e nell’intervallo di tempo.

Non appena il contenuto viene visto più volte dalla stessa persona, o quando la stessa persona vedrà un contenuto diverso relativo al vostro marchio il giorno successivo, il numero di impressioni totali del vostro contenuto sarà superiore alla portata.

Un'illustrazione della differenza tra portata e impressioni per i marketer.

Un’illustrazione della differenza tra portata e impressioni.

Ricorda che i tuoi profili online sono di proprietà delle piattaforme di social media che usi, non tua. I proprietari dei social media vi daranno le statistiche che ritengono adatte e le etichetteranno nel modo che preferiscono. Reach e impressioni possono, quindi, essere un po’ confuse.

Inoltre, mentre le impressioni possono sempre essere contate, per calcolare la reach, è necessario deduplicare più visualizzazioni dalla stessa persona.

Questo diventa difficile quando si abbraccia un periodo di tempo più ampio, e diventa impegnativo quando si è attivi in vari canali di marketing e non si ha un archivio centrale di dati.

E diventa impossibile se l’event marketing o gli earned media – la stampa o altre coperture indirette dei tuoi contenuti – fanno parte dell’ambito su cui vuoi fare rapporto.

Sarà possibile fare solo una misurazione approssimativa della portata dei media e delle impressioni degli earned media, e anche gli strumenti più avanzati saranno praticamente incapaci di misurare la portata totale in modo affidabile.

Ecco alcuni esempi di come le diverse piattaforme di social media mostrano le informazioni sulla portata e le impressioni.

Facebook reach vs. impressions

Nei profili personali, Facebook non fornisce alcun dato sulla portata; tutto ciò che si ha sono i like. Tuttavia, quando hai una pagina Facebook, la sezione Insights del profilo ti fornirà i dati su Reach e Engagement per i post.

E solo quando esegui una campagna di marketing, e spendi effettivamente un budget pubblicitario, ti verranno presentati i dati sia per la portata che per le impressioni.

Una schermata della sezione report di Facebook#x27;per le pagine aziendali.

Reporting per una pagina Facebook che mostra la portata dei post. Fonte: CaféZen insight reporting su Facebook

Instagram reach vs. impressions

Instagram ha recentemente deciso di smettere di mostrare i like sui post all’interno dell’applicazione. L’idea era di fermare un po’ dell’isteria che circonda le metriche dei social media. Prima di questo, Instagram era già noto per non dare molte statistiche ai proprietari di profili.

Iconosquare era l’unico strumento in grado di misurare l’attività in Instagram, ma altri hanno seguito l’esempio.

Non appena si inizia a fare campagne pubblicitarie, tuttavia, si ottiene l’accesso alle statistiche. Poiché Instagram è di proprietà di Facebook, in realtà è il potente motore pubblicitario di Facebook che prende il sopravvento. Questo significa anche che la portata e le impressioni sono definite nello stesso modo in cui lo sono su Facebook.

Facebook#x27;s reporting per la pubblicità che mostra a colpo d'occhio.

Visualizzazione del reporting di Facebook per la pubblicità che mostra sia impressioni che portata. Fonte: CaféZen advertising reporting on Facebook

Twitter reach vs. impressions

Mentre la pagina Insights di Facebook vi darà solo reach, Twitter Analytics vi darà solo impressions; questo è anche il focus della sua piattaforma pubblicitaria. Dovresti anche considerare che le impressioni su Twitter non sono uguali alle impressioni in altri canali.

Questo è dovuto alla differenza tra le interfacce dei social media. Twitter sembra contare le impressioni quando gli utenti scorrono i messaggi, anche se non si fermano a leggere il tuo contenuto. In genere, questo genera meno impegno e si riflette in un CPM (costo per mille) inferiore per la pubblicità.

Una schermata di una timeline di Twitter creata per l'analisi dei social media.

Una timeline di Twitter creata in un foglio di calcolo dai dati delle impressioni e da una formula di coinvolgimento.

La vostra piccola impresa deve concentrarsi sulla portata o sulle impressioni?

Quale sarà la cosa più importante da monitorare, la portata o le impressioni? Nel tuo piano di marketing, potresti dover lavorare con entrambi.

Il tuo business è probabilmente più interessato a raggiungere le persone piuttosto che generare solo impressioni. Tuttavia, ciò che i social media e i media online, in generale, forniranno sono le impressioni.

I dati relativi alla portata generata sono difficili da ottenere, e non appena si utilizzano tattiche di marketing che coinvolgono diversi canali per il marketing, la portata diventa inaffidabile, mentre il numero di impressioni sarà ancora una statistica affidabile.

Per costruire le proprie connessioni sui social media, la migliore misura dell’impatto del calendario dei social media è la portata. I consigli di marketing digitale spesso coprono i modi per costruire più reach. Ma per la gestione e la misurazione di una campagna di social media o della pubblicità, è meglio optare per le impressioni.

E per le vostre dashboard, considerate entrambi come KPI di marketing.

I migliori software di gestione dei social media per tracciare la portata e le impressioni

Mentre molti strumenti diversi forniscono statistiche sulla portata o sulle impressioni per le vostre comunicazioni sui social media, essi utilizzano diverse angolazioni. I migliori strumenti di gestione dei social media vi forniranno direttamente una soluzione di analisi che raccoglie le metriche per tutti i canali sociali che gestiscono.

Possono anche espandere la copertura per includere i dati delle impressioni dalla pubblicità. Un’angolazione diversa è utilizzata dagli strumenti di ascolto sociale, che mirano a dare una visione più ampia della portata della comunicazione e a confrontare i vostri risultati con quelli dei vostri concorrenti.

Questo può essere particolarmente utile quando state facendo una proposta sui social media, perché avrete una visione della portata di un marchio rispetto al suo mercato senza essere il proprietario dei profili dei social media.

Guardiamo alcune delle numerose opzioni presenti sul mercato:

Iconosquare per Instagram

Iconosquare è noto per la sua forte gestione dei dati di Instagram, che non era disponibile per la maggior parte degli strumenti di analisi basati sul web quando Instagram era esclusivamente una app. Iconosquare è uno strumento di monitoraggio e analisi che ora si è espanso alla gestione di Instagram e copre anche i dati di Facebook.

Per quanto riguarda il punto, Iconosquare funziona bene su uno smartphone.

Screenshot dei report di Iconosquare per l'analisi dei social media.

Iconosquare vista report su smartphone. Fonte: Iconosquare.com

Sotrender

Sotrender è un altro strumento di monitoraggio capace di coprire i dati di Instagram e Facebook, ma si espande anche a Twitter e Youtube. Non è uno strumento di gestione, ma fornisce raccomandazioni guidate dai dati per ogni canale.

Le raccomandazioni si basano sull’analisi dei dati e sulla condivisione delle migliori pratiche da tutti i set di dati monitorati.

Una schermata di Sotrender impressions report per i social media manager.

Vista del report delle impressioni di Sotrender. Fonte: Sotrender

Sprout Social

Sprout Social è uno degli strumenti di gestione dei social media che integra le funzioni di analisi nel software. Fornisce una buona illustrazione di cosa aspettarsi da uno strumento con cui si lavora per la gestione dei social media.

Screenshot di Sprout Social#x27;impressioni sui social media per piattaforme multiple.

Vista multi-network delle impressioni sui social media in Sprout Social. Fonte: sproutsocial.com

Supermetrics

Supermetrics è un esempio di strumento di analisi che ti permette di integrarti con i tuoi account pubblicitari sui social media per estrarre le metriche da visualizzare in un dashboard.

Lo strumento si integra con Facebook Ads, Twitter Ads e Instagram Insights, ed è un ottimo strumento per fare dashboard e monitorare le impressioni delle tue campagne pubblicitarie.

Le tue dashboard possono essere costruite in qualsiasi strumento tu preferisca: un foglio di calcolo Google o Excel, Google Data Studio, o un’API.

Screenshot dei dati di Facebook per la gestione dei social media.

Dashboard dei social media per i dati di Facebook in Google Data Studio di Supermetrics. Fonte: supermetrics.com

Raggiungere le persone e impressionarle ripetutamente

Raggiungere e impression sono metriche interconnesse. Mentre la metrica di base per l’erogazione della pubblicità sono le impressioni, la portata sarà una metrica di supporto chiave in un contesto di paid media.

Quando si tratta di far crescere organicamente il tuo seguito online e il tuo numero di connessioni per i tuoi profili sociali, la portata è molto più importante del numero di impressioni. Ma vi concentrerete anche sulla portata quando cercherete di valutare gli earned media e il loro contributo alla visibilità del vostro marchio.

Costruite la vostra portata per toccare più persone, e generate impressioni ripetute per creare un impatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *