Sale

Halite. Redmond Utah, USA. University of Waterloo Earth Sciences Museum Collection.

Il corpo umano è composto dallo 0,9% di cloruro di sodio, e questo sale è usato per regolare il volume e la pressione del sangue, compresa la flessibilità dei vasi sanguigni. Un eccesso di sale nel corpo (abbiamo bisogno solo di circa 500 mg di sale al giorno) è associato a un’elevata pressione sanguigna e a problemi cardiaci. Poiché il sale del corpo viene rilasciato durante le precipitazioni, si raccomanda agli atleti e a coloro che sudano eccessivamente di aumentare l’assunzione di sale.

Un altro uso primario del sale è quello di togliere la neve e il ghiaccio dalle strade durante l’inverno. Poiché il sale ha una temperatura di congelamento più bassa del ghiaccio circostante, è molto efficace per mantenere le nostre strade senza ghiaccio. Il fatto che il sale sia anche poco costoso, facilmente disponibile, non tossico e facile da maneggiare e spargere, lo rende naturalmente il miglior candidato per questo lavoro. Tuttavia, la salatura eccessiva o incauta delle strade ha dimostrato di essere dannosa per l’ambiente, danneggiando la vegetazione poco tollerante al sale e contaminando le falde acquifere di acqua dolce. Il sale è anche importante nella produzione di prodotti chimici industriali. Prodotti chimici come il sodio liquido (usato nei refrigeranti), il cloro, il carbonato di sodio (usato nella fabbricazione del vetro), e l’acido cloridrico sono tutti importanti prodotti chimici industriali prodotti dal sale.

Usi comuni del sale

  • Dieta
  • Conservazione degli alimenti
  • Prodotti chimici industriali
  • Disinfestazione di strade e autostrade
  • Disinfestazione di strade e autostrade
  • .strade e autostrade

  • Addolcitore
  • Fissare e standardizzare i lotti di tintura nell’industria tessile
  • Industria della cellulosa e della carta

La miniera di sale di Wieliczka, Polonia

La miniera di sale di Wieliczka, situata nel sud della Polonia vicino alla città di Cracovia, è stata lavorata come fonte di salgemma dalla fine del XIII secolo. La miniera consiste in più di 200 km di passaggi sotterranei, che collegano più di 2000 camere di scavo su 9 livelli sotterranei che si estendono fino a 327 m sotto la superficie. Nel corso dei secoli, i minatori hanno stabilito una tradizione di scolpire sculture con il sale di roccia nativo. Come risultato, la miniera contiene intere chiese sotterranee, altari, bassorilievi e decine di statue a grandezza naturale o più grandi. Ospita anche un museo sotterraneo e ha un certo numero di camere speciali come un sanatorio per le persone che soffrono di malattie respiratorie. La più grande delle cappelle, la Cappella dei Re Beati, si trova 101 metri sotto la superficie; è lunga più di 50 metri, larga 15 metri e alta 12 metri. A testimonianza della sua importanza storica e artistica, la miniera è stata inserita dall’UNESCO nella lista del Patrimonio Mondiale dei siti designati come aventi “eccezionale valore universale per l’umanità”. Riceve fino a un milione di visitatori all’anno, la maggior parte dei quali durante i mesi estivi più caldi.

La tassa sul sale dell’India

La storia indiana ricorda il ruolo prominente del sale, soprattutto il suo ruolo nella politica britannica della fame di sale. Nel 1780, la fabbricazione del sale in India fu portata sotto il controllo del governo, che all’epoca era britannico. Il prezzo all’ingrosso fu fissato a 2 rupie, di cui 1,1-1,5 rupie andavano al governo come tassa. I contadini crearono dei sub-monopoli e il prezzo del sale aumentò eccessivamente. Nel 1788 fu avviato un sistema di aste governative dirette. Questo aveva lo scopo di rompere ogni sub-monopolio, ma in seguito ebbe l’effetto opposto. A causa di questo sistema, il prezzo del sale salì fino a cinque rupie per maund (82 libbre) in alcuni luoghi, tra gli anni 1794 e 1874. Poiché il salario medio mensile della gente comune era tra 1,1 e 1,5 rupie, nessuno poteva permettersi di comprare il sale. Molte persone morirono a causa della mancanza di sale nella loro dieta. Tuttavia, il governo britannico si rifiutò di abbassare il prezzo del sale. Nel 1930, all’epoca della storica marcia del sale di Gandhi, l’inflazione aveva aumentato il salario mensile di un lavoratore rurale nella provincia di Bombay a circa 13,5 rupie e grazie alla marcia del sale la tassa sul sale era stata ridotta a 1 rupia al maund. Questo fu solo un passo nella resistenza di Gandhi al dominio britannico.

Sale – abitare il Nord America

Il sale ha giocato un ruolo importante anche nella storia americana e canadese. Quando le grandi flotte pescherecce europee scoprirono i Grandi Banchi di Terranova alla fine del XV secolo, le flotte portoghesi e spagnole usavano il metodo “bagnato” di salare il pesce a bordo, mentre le flotte francesi e inglesi usavano il metodo di salatura “a secco” o “a terra”, asciugando il pescato su dei graticci. Questo conservava il pesce più a lungo e permetteva ai pescatori francesi e inglesi di diventare i primi abitanti europei del Nord America dopo i vichinghi mezzo secolo prima.

Sale – la connessione dell’Ontario

I prossimi paragrafi sono tratti da un libro chiamato Picturesque Canada che fu pubblicato dalla società Art Publishing, a Toronto Ontario, durante l’anno 1882 e fu curato dal preside Grant. Discute le origini della produzione di sale nell’Ontario e confuta l’affermazione che il sale inglese era superiore al sale dell’Ontario.

“Goderich balzò in importanza temporanea pochi anni fa come centro di un nuovo interesse industriale nell’Ontario. I rapporti geologici di Sir William Logan annunciarono presto che il gruppo Onondaga di rocce saline della serie Siluriana si trovava sotto la deriva e i calcari di una parte dell’Ontario occidentale; ma solo nel 1866 fu scoperto il sale. A quel tempo, la gente stava trivellando per il petrolio in quasi tutti i punti probabili nella parte occidentale della penisola. Alla profondità di circa mille piedi, fu trovata una salamoia della migliore qualità. Tre letti, rispettivamente di 19, 30 e 32 piedi, furono trovati, con leggeri intervalli tra loro, di puro sale cristallino, e altri furono successivamente riportati di 60 e 80 piedi di spessore. La nuova industria pagò così bene all’inizio che tutti a Goderich investirono in pozzi di sale, quasi con la stessa impazienza con cui la gente a mille miglia di distanza investe nei lotti d’angolo delle città di carta nel nord-ovest. La valle del Maitland fu presto coperta di pozzi e gli investitori erano felici. Ma una buona salamoia fu scoperta in altri luoghi, la domanda canadese si dimostrò troppo limitata per il numero di fabbriche, e il mercato degli Stati Uniti fu “protetto”. Ben presto, la maggior parte delle saline dovette funzionare solo parzialmente o chiudere del tutto. Le persone fiduciose che avevano investito i loro risparmi durante il “boom” del sale, ora guardano con tristezza le ciminiere senza fumo e gli edifici che cadono in rovina, che raccontano di capitali e sforzi sprecati. La storia ha una morale, ma è improbabile che una nuova generazione la impari, perché apparentemente ogni nuova generazione deve pagare per la propria esperienza.

L’area delle rocce saline è stata trovata per estendersi da Sarnia a Southampton, e ad est fino ad un punto oltre la prospera città di Seaforth. Ci sono depositi di sale provenienti da un antico lago senza sbocco sul mare, che abbraccia una parte del Michigan a ovest, la penisola dell’Ontario a est, e si estende a sud fino a Syracuse a New York. Il sale è stato solidificato, in condizioni difficili da immaginare, e in quantità sufficienti a rifornire questo continente per secoli. Poiché la roccia salina è dissolta dall’acqua che scorre lungo il pozzo dalle sorgenti, ne consegue che più vecchio è il pozzo, più abbondante e costante sarà il flusso di salamoia, e che si formeranno laghi salati sotterranei di crescente estensione e profondità. In uno dei mulini, una tale cavità sotterranea ha recentemente inghiottito diverse centinaia di piedi di tubi di ferro, e l’aumento del livello della salamoia è stato tale che settanta piedi in meno di nuovi tubi sono bastati per sostituire i vecchi.

L’analisi chimica del dottor Sterry Hunt nel 1866 ha indicato che il sale era il più puro conosciuto, e il più concentrato possibile. I test successivi, tuttavia, hanno mostrato un cambiamento deciso, indicando un aumento del gesso e dei cloruri terrosi solubili di calcio e magnesio. Questo può derivare dal fatto che la salamoia agisce come un solvente delle terre sovrastanti e aumenta gli elementi impuri. I processi chimici diventano, quindi, necessari per eliminare questi ingredienti estranei, e con questo mezzo il sale da tavola più fine, e il sale di qualsiasi qualità per scopi antisettici o agricoli, può essere fatto. La salamoia è quasi una soluzione satura, con una densità dal trenta al cinquanta per cento, maggiore di qualsiasi altra ancora trovata negli Stati Uniti. Per ora la Chemical Company di Goderich è l’unica che invoca l’aiuto della chimica; ma la scienza e i nuovi metodi devono entrare in gioco universalmente se vogliamo mantenere la nostra posizione e sviluppare il nostro sale o qualsiasi altra industria. La “mancanza di rifinitura” è frequentemente sollecitata contro i prodotti canadesi, e c’è qualche motivo per l’accusa, nonostante tutto ciò che un miope e mal chiamato patriottismo può dire. Nel 1880, una Commissione Agricola dell’Ontario fu nominata per indagare sulle risorse agricole della provincia, e i commissari trovarono che il sale ora entra così largamente negli affari del produttore, specialmente per quanto riguarda la produzione di formaggio e burro, l’imballaggio della carne di maiale e la fertilizzazione del suolo, che la sua considerazione non poteva essere ignorata da loro. Hanno quindi fatto indagini sulla sua produzione, la misura in cui è usato, e i pregiudizi contro il sale canadese e a favore di quello inglese. Il risultato delle loro indagini fu che, se fabbricato correttamente e accuratamente essiccato, la ben nota purezza del sale canadese è pienamente eguagliata dalla sua adattabilità a tutti gli scopi lattiero-caseari e dalla sua eccellenza come fattore nel lavoro di fertilizzazione. Per mostrare quanto estesamente viene ora usato nell’ovest della provincia, è stato dichiarato che una ditta di Seaforth ha venduto in tre mesi dell’anno corrente 63.000 tonnellate per scopi di fertilizzazione. Le prove, con poche eccezioni, erano anche completamente a favore dell’uso del sale come agente per arricchire la fattoria, promuovere la crescita e proteggere la pianta precoce delle colture di radici contro le devastazioni della mosca, e come rimedio per alcuni dei nemici che assalgono il raccolto di grano primaverile. Non è un piccolo tributo alla purezza del sale canadese che, nonostante l’alto dazio fiscale degli Stati Uniti, è usato in immense quantità nei grandi centri americani di imballaggio del maiale. D’altra parte, il sale inglese viene portato in Canada a poco più di una tariffa di zavorra, nelle navi che vengono a trasportare grano o legname a Halifax, Quebec e Montreal. Naturalmente questo sale è ammesso in franchigia, e poiché è usato dai pescatori e dalla popolazione in generale della parte orientale del Dominio, l’area in cui il sale canadese può essere distribuito con profitto è molto limitata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *