Today’s Golfer

bubba-watson-drivebubba-watson-pink-driver

bubba-watson-drive

bubba-watson-drive
bubba-watson-pink-driver
lee-trevino
martin-kaymer

il 90% dei golfisti dilettanti colpisce la palla con una forma di tiro da sinistra a destra. E quasi il 100% di loro la scambierebbe con un draw che piace alla folla, se ne avesse la possibilità. Ma il sorteggio è tutto quello che si dice? Molti dei migliori golfisti del mondo favoriscono il fade, e il gioco di Martin Kaymer è andato in pezzi quando ha provato a scambiarlo con un draw, riprendendosi solo quando è tornato al suo fade naturale.

Cosa provoca il draw e il fade di una palla da golf?

“Un golfista destrorso colpisce un draw quando la traiettoria del suo bastone è fuori a destra e l’angolo della faccia è chiuso rispetto alla traiettoria del bastone all’impatto”, rivela Justin Padjen di TrackMan. “In queste condizioni, la pallina si lancerà a destra del bersaglio con un asse di spin negativo che la vedrà curvare verso sinistra. Un fade avviene quando il percorso della mazza è fuori a sinistra e l’angolo della faccia è aperto rispetto al percorso all’impatto. Questo farà sì che la palla lanci a sinistra del bersaglio con un asse di spin positivo che la vede curvare verso destra.”

Perché un draw va oltre?

“Tecnicamente, non lo fa”, dice Padjen. “A condizione che la velocità della palla, l’angolo di lancio e il tasso di rotazione siano gli stessi, un draw e un fade porteranno e rotoleranno alla stessa distanza. Tuttavia, da un punto di vista pratico, la maggior parte dei golfisti colpirà un draw più lontano di un fade, perché quando colpiscono un draw riducono il loft, portando a una velocità di rotazione inferiore. La maggior parte delle volte, i colpi con spin più basso viaggiano più lontano.”

bubba-watson-pink-driver

Più professionisti colpiscono un draw o un fade?

“Al giorno d’oggi, il colpo predominante nel tour è il ‘baby draw’, che inizia appena a destra del bersaglio e disegna indietro,” dice Denis Pugh, PGA Master Professional e analista Sky Sports. “

Quali sono i vantaggi di colpire un draw?

“È il miglior colpo che puoi colpire perché ha il volo di palla più penetrante”, dice Pugh. “La cattiva notizia è che è difficile da realizzare per la maggior parte dei golfisti.”

Quanto difficile? Mettiamola così: Martin Kaymer, che aveva vinto un major ed era stato classificato numero uno al mondo prima di tentare di padroneggiare un draw, ha impiegato due anni per sentirsi a suo agio nel modellare la palla da destra a sinistra. E ha comunque finito per tornare a colpire un fade.

martin-kaymer

Quali sono i vantaggi di colpire un fade? “Poiché le palle che vanno da sinistra a destra tendono ad avere un tasso di rotazione più alto, scendono con un angolo più ripido, il che significa che la palla rimbalza e rotola meno”, spiega Padjen.

“Le dissolvenze non vanno così lontano”, dice il sei volte vincitore del Major Lee Trevino, “ma i Major consistono nel mantenere la palla sull’erba corta. Se vuoi vincere i major, un fade è il colpo giusto.”

Può un golfista dilettante cambiare la forma del suo colpo?

“Puoi, ma se dovresti provare o meno dipende da come rispondi alle tre domande seguenti”, dice Pugh. “Avete raggiunto il livello che volevate quando avete iniziato a giocare a golf? Siete disposti a rinunciare a ciò che avete attualmente per migliorare? E sei disposto a prendere lezioni e a fare pratica? Se hai risposto no, sì e sì, non sei contento dello stato attuale del tuo gioco e dovresti darci dentro.”

lee-trevino

Perché non dimenticare tutto questo e colpire semplicemente dritto?

“Se prendessi le estremità di un colpo con molta curva e lo tirassi dritto, avresti una distanza maggiore, quindi una palla con zero spin e curva viaggerà più lontano di una palla che tira o sfuma”, conclude Padjen. Il problema è che… “Solo un robot può davvero colpire la palla sempre dritta”, ride Pugh.

Il nostro verdetto

Se la tua forma naturale di tiro è un draw o un fade, goditela. Dovresti preoccuparti solo se è effettivamente un gancio o uno slice. Supponendo che non sia questo il caso, smettete di ossessionarvi sulla forma del colpo e iniziate a concentrarvi sulle cose che contano davvero. Vale a dire: assicurarsi che il percorso dello swing, l’angolo della faccia e l’angolo di attacco siano coerenti all’impatto. Questo è ciò che fanno i migliori giocatori, indipendentemente dalla forma del colpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *